menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il centro di Parabita.

Il centro di Parabita.

Lascia Rifondazione comunista e diviene autonomo: a Parabita nasce “Collettivo 23”

Il nuovo gruppo, coordinato dal segretario dimissionario, lascia il circolo per divergenze su “strategie e scelte politico elettorali”

PARABITA – Abbandona Rifondazione comunista e diviene autonomo il gruppo politico che ora prende il nome di “Collettivo 23”. Succede a Parabita dove il nuovo soggetto, coordinato dal segretario cittadino dimissionario di Rc, Carlo De Marco, abbandona la sede del circolo 23 giugno 1920. La divergenza nasce su “strategie e scelte politico elettorali che gli organi direttivi nazionali hanno adottato negli ultimi anni”, come gli stessi portavoce hanno dichiarato.

Il nuovo gruppo in fase di costituzione e che stabilirà il proprio organigramma nel corso dei prossimi giorni, resterà comunque nell’ambito del gruppo consiliare "Progetto Agorà" col quale si misurerà tramite la rappresentante istituzionale Elisa Seclí, vicesindaco di Parabita. Il “Collettivo 23” ha fissato i propri obiettivi interlocutori col territorio su temi relativi soprattutto all’ambiente, alla salute, al paesaggio, ai diritti civili e all’inclusione sociale in generale.

In un’ottica di continuità, fanno sapere i coordinatori, i componenti del nuovo soggetto politico agiranno però in piena autonomia e “senza alcun vincolo partitico nazionale”, continuando a ispirarsi ai principi della giustizia sociale e solidarietà, antirazzismo e antifascismo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento