Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Il comandante difende l'uso dei proventi delle multe: "Non temiamo verifiche"

Donato Zacheo replica alle dichiarazioni del consigliere Foresio relative all'acquisto di arredi per la sede della polizia locale

Il comandante Donato Zacheo.

LECCE – L’acquisto di attrezzatura tecnologica e di arredi per la sede della polizia locale può essere finanziato con i proventi delle multe. Il comandante, Donato Zacheo, replica alle dichiarazioni del capogruppo del Pd, Paolo Foresio. Non per polemica, ma per chiarezza, aggiunge.

L’esponente della minoranza, dopo aver preso atto di una determina dirigenziale, ha pubblicamente criticato la spesa di circa 19mila euro per un tavolo, le relative sedie, scaffalature e armadi, invitando l’amministrazione comunale ad attingere le somme ad altre voci di bilancio salvaguardando l'importo dei proventi delle sanzioni per interventi di manutenzione e sicurezza stradale.

Zacheo fa riferimento al quarto comma, lettera b, dell’articolo 208 del Codice della Strada che consente, tra l’altro, l’acquisto di “automezzi, mezzi e attrezzature” (finanziato con un quarto della quota parte, la metà, dei proventi destinata all’ente) che compie l’accertamento e specifica: “La sala riunioni rientra nella più ampia progettazione finalizzata all’ammodernamento tecnologico e logistico della centrale operativa ed è funzionale al largo spettro di attività che vi si svolgono”. Che sia una forzatura della norma o meno, il dubbio resta.

L’articolo 208 dice anche molto altro e, soprattutto, prevede anche che l'ente che compie l’accertamento – Regione, Provincia, Comune – stabilisce ogni anno con una delibera la destinazione dei proventi per una serie di finalità, tra le quali il miglioramento della segnaletica, la manutenzione stradale, interventi per la sicurezza di categorie deboli come anziani, bambini, ciclisti. Ed è questa la parte della norma cui guarda Foresio.

A questo proposito il comandante tiene a sottolineare che le risorse per le suddette attività sono di competenza di altri settori dell’amministrazione e non rientrano nella disponibilità della polizia locale: “Non vi è stato, dunque, alcuno sperpero, ma solo l’adeguamento della struttura alle nuove e più impegnative esigenze. La nostra contabilità è trasparente e non teme alcuna verifica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comandante difende l'uso dei proventi delle multe: "Non temiamo verifiche"

LeccePrima è in caricamento