Politica Via Francesco de Mura

Comdata, strisce bianche. Foresio: "Pochi spazi e problema irrisolto"

Dal Pd la richiesta di navette. Chi no troverà spazio rischierà multe come in passato. "Modo per fare cassa evitando ricorsi"

LECCE – A fine estate, diversi dipendenti, seguiti dai sindacati (che già avevano in precedenza scritto al prefetto), avevano protestato persino con eloquenti striscioni: “Lavoriamo per pagare le multe”. Il problema del parcheggio nei pressi del call center di Comdata (alle spalle del complesso Agave, dove vi sono anche grosse strutture commerciali, zona quindi particolarmente frequentata) è annoso, e sul caso interviene oggi nuovamente il capogruppo del Pd al Comune, Paolo Foresio, che accusa l’amministrazione comunale: “Le strisce bianche, una soluzione con non risolve il problema”.   

Secondo Foresio, il Comune ha agito in questi termini, cioè circoscrivendo i posti auto, solo per evitare i ricorsi. “Ma i parcheggi sono di gran lunga inferiori alle esigenze della struttura”. Il risultato? Secondo il democratico è scontato: “Tutti quelli che non troveranno posto e saranno costretti a parcheggiare fuori dagli stalli, verranno multati in grazia di Dio”.

Insomma, per Foreso è “una soluzione buona solo per le casse del Comune, non certo per i mille 700 dipendenti del call center più grande del territorio, che, affiancati dai sindacati, avevano sollevato il problema della mancanza di posti auto sufficienti per tutti con conseguenti periodiche sanzioni che andavano a colpire nel mucchio”. Per non parlare di tutto il resto, altri problemi già messi in evidenza in passato. Cioè: “Scarsa illuminazione, sporcizia dell’area, sicurezza con furti divenuti sempre più frequenti. Un far west, insomma”.

Il capogruppo del Pd, così, rinfaccia alla Giunta Perrone non aver dato seguito a promesse quali “linea di bus ad hoc” e “tavoli tecnici con tutte le aziende del comprensorio”. Avviando, piuttosto, a distanza di mesi, assunto una decisione che “ha il sapore della beffa, oltre al danno”. “I parcheggi non bastano per tutti oggi come ieri. Quando l’amministrazione intende affrontare seriamente la questione? Il sito di via De Mura è oggi uno dei più importanti centri produttivi della città. Chiediamo con forza, quindi, soluzioni serie e concrete perché chi ci lavora, fra i quali tanti giovani, possano farlo nelle migliori condizioni di sicurezza e tranquillità”.

Le proposte? Per Foresio: intensificare i collegamenti con i mezzi pubblici da e per Via De Mura e, contemporaneamente, coinvolgendo le aziende, attrezzare un’area parcheggio a Settelacquare, dove peraltro non ha più sede il capolinea dei bus per la provincia, collegandola con l’area attraverso navette che facciano la spola di continuo, in orari di lavoro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comdata, strisce bianche. Foresio: "Pochi spazi e problema irrisolto"

LeccePrima è in caricamento