Politica

Sotto lo sguardo del santo patrono i comizi finali: prima Salvemini, poi Giliberti

Il candidato del centrosinistra alle 20, quello del centrodestra alle 21.45. Poi il "silenzio elettorale" e domenica, dalle 7 alle 23, il secondo turno

Una foto del comizio di Salvemini, il 9 giugno.

LECCE – Come ogni campagna elettorale che si rispetti, venerdì due comizi in piazza Sant’Oronzo sanciranno la chiusura di quella leccese, a poche ore dal ballottaggio tra Mauro Giliberti (45 per cento al primo turno) e Carlo Salvemini (29 per cento).

Sarà l’ esponente del centrosinistra, a salire per primo sul palco, alle 20. Con lui anche Alessandro Delli Noci, con il quale è stato sancito un apparentamento ufficiale: il candidato sostenuto da Udc e sei liste civiche ha ottenuto il 17 per cento dei voti. Alle 21.45 toccherà a Mauro Giliberti.

Entrambi avevano già “sfidato” l’impatto con la piazza principale della città, dando entrambi dimostrazione di una certa vivacità del rispettivo elettorato. Per il candidato del centrodestra, invece, sarà l’esordio sotto lo sguardo del santo patrono, avendo terminato presso il parco Melissa Bassi (Trax Road, 167) la campagna elettorale del primo turno.

Negli ultimi anni l’abitudine a tenere comizi in piazza si è progressivamente rarefatta, a vantaggio di incontri pubblici in teatri o contenitori meno capienti. Molti fattori hanno giocato a favore di questa “riconversione”, primo tra tutti lo sfilacciamento tra partiti, movimenti e la propria base di riferimento. La società liquida, per dirla alla Bauman, ha generato attori politici con una spiccata propensione mediatica e i luoghi tradizionali del dibattito, della propaganda, del confronto, sono stati abbandonati.

E’ un problema generale, tanto che si contano sulle dita di una mano i leader di stampo nazionale che accettano il confronto con le piazze e quindi con il rischio di vederle parzialmente vuote. Ecco perché il fatto di ritornare nel cuore della città, per entrambi i candidati, non era una scelta scontata: le prove “muscolari” non sono determinanti per l’esito elettorale, ma sono indicative di uno stato di salute.

In attesa dei comizi finali i due candidati sono oggi alle prese, come sempre, con una fitta agenda: Giliberti ha iniziato questa mattina dal rione San Pio, per poi proseguire nel quartiere Rudiae Ferrovia. Alle 18 sarà in zona Ariosto-Salesiani per poi chiudere alle 19 a Santa Rosa. Salvemini sarà invece alle 20 in piazzale Cuneo, nella 167 per l'ultimo degli incontro di quartiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto lo sguardo del santo patrono i comizi finali: prima Salvemini, poi Giliberti

LeccePrima è in caricamento