Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Comune di Scorrano con l' associazione Astrea vince il bando del Dipartimento delle Pari Opportunità

Molti studi evidenziano che la violenza di genere comporta una politica scolastica anti-violenza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Il Comune di SCORRANO, ente capofila, grazie al progetto "Io diverso..da chi?" scritto dall' avv. Valentina Presicce - Presidente dall' associazione ASTREA- VINCE il bando del DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITA' della Presidenza del Consiglio dei Ministri per progetti volti alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne. Il progetto sarà rivolto a studenti, insegnanti, genitori e a tutta la collettività per aiutare la divulgazione di temi fondamentali quali: le differenze di genere, la violenza, i diritti delle donne e dei minori, le leggi di tutela delle donne, gli stereotipi ed i luoghi comuni legati al pregiudizio ed alla falsa percezione della figura femminile nella nostra società, le convenzioni che, a livello internazionale, tutelano i diritti umani in genere.

Molti studi evidenziano che la violenza di genere comporta una politica scolastica anti-violenza, si sottolinea, inoltre, che l’operato della scuola deve necessariamente essere supportato dalle famiglie, dalle associazioni di volontariato operanti sul territorio e dalle ISTITUZIONI LOCALI ,quali i COMUNI, che hanno il dovere di costituire una RETE ANTIVIOLENZA che possa introdurre le problematiche relative alla violenza sulle donne nella programmazione politica-territoriale stimolando la sensibilità di tutti attraverso attività territoriali come campagne pubblicitarie, spettacoli, manifestazioni in piazza e qualsiasi iniziativa volta a sensibilizzare tutti i cittadini sul tema della violenza.

Il progetto in quest’ottica, e con la consapevolezza che una politica scolastica e territoriale anti – violenza, stereotipi e pregiudizi, deve prevedere fasi fondamentali come lo sviluppo della consapevolezza del fenomeno, analisi del problema, l’elaborazione della politica anti violenza, coinvolgimento di docenti, genitori e dell’intera comunità, applicazione delle strategie progettate e il monitoraggio del programma, tenta di applicare alcune strategie d’intervento efficaci coinvolgendo la famiglia (parent training) e assumendo l’approccio senza colpevoli, perché si è consapevoli che al fenomeno della violenza di genere è spesso associato il rischio di abbandono scolastico, delinquenza giovanile e disturbi psicologici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Scorrano con l' associazione Astrea vince il bando del Dipartimento delle Pari Opportunità

LeccePrima è in caricamento