Politica

Concorso al Comune, oltre 1500 gli aspiranti vigili

Il numero sarà definitivo quando saranno giunte le candidature a mezzo raccomandata. Da definire la preselezione. Nonostante la pubblicazione nel periodo estivo, la ricerca di lavoro non conosce pause

municipale-7

LECCE - E' scaduto oggi alle 12 il termine per la presentazione delle domande al concorso per 32 posti di "istruttore vigilante, categoria C", a tempo indeterminato e parziale per 23 ore settimanali. Secondo un dato ancora ufficioso sarebbero circa mille e cinquecento le richieste presentate ma saranno accettate fino a massimo venerdì quelle pervenute con raccomandata (era possibile candidarsi anche con una mail di posta certificata).

Il concorso ha, come era prevedibile, riscosso "successo", nonostante sia stato indetto in piena estate. Negli ultimi giorni, ed in particolare ieri, l'Ufficio protocollo del Comune di Lecce è stato affollato da donne e uomini che hanno preferito consegnare di persona il proprio fascicolo. La massiccia adesione al bando è motivata anche dal fatto che il limite di età, previsto inizialmente a 35 anni, è stato subito portato a 45 con apposita delibera di giunta.

"Nella nostra città - aveva precisato il primo cittadino nel corso di una conferenza stampa - ci sono quarantenni ancora alla ricerca della prima occupazione" così motivando la modifica in seguito alle tante sollecitazione pervenute. Dei 32 posti, in realtà, il 30 per cento, dunque 10, è riservato a determinate categorie di persone: ai volontari in ferma breve o in ferma prefissata di durata di cinque anni delle tre forze armate, ai congedati senza demerito ed alle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata ai sensi della legge. Sono 19 poi i titoli di preferenza che incideranno sull'attribuzione del punteggio finale, dopo la prova scritta e quella orale: mutilati, invalidi, orfani di guerra, presenza di figli a carico.

Il dato numerico, che ancora non è definitivo, permette comunque di ipotizzare lo svolgimento della preselezione che l'amministrazione comunale, secondo l'articolo 9 del bando, si era riservata di fare nel caso le domande fossero state di 14 volte superiori ai posti disponibili. La prova scritta consisterà nella redazione di una relazione di servizio, di un rapporto o predisposizione di un atto relativo al servizio di polizia municipale e nella prova orale su una serie di materie: da elementi di diritto civile e amministrativo alla legislazione annonaria e commerciale, dalla conoscenza di una lingua straniera alla conoscenza dei sistemi informatici più diffusi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso al Comune, oltre 1500 gli aspiranti vigili

LeccePrima è in caricamento