Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Confidustria: Leone De Castris si dimette e richiama tutti alle responsabilità

L'imprenditore ha lasciato l'incarico di presidente. Una decisione nell'aria: durante l'assemblea del 9 luglio scorso aveva manifestato quest'intenzione, qualora non ci fosse stata un'accelerata delle procedure di rinnovo delle cariche. Il suo mandato, d'altro canto, era scaduto a maggio

LECCE -  Piernicola Leone de Castris ha rassegnato le dimissioni dalla presidenza di Confindustria Lecce. Una decisione che era nell’aria, visto che già nel corso dell’assemblea del 9 luglio scorso aveva manifestato quest’intenzione, qualora non ci fosse stata un’accelerata delle procedure di rinnovo delle cariche. Il suo mandato, d’altro canto, era scaduto a maggio.

La decisione è stata ratificata questa sera durante l’assemblea del consiglio direttivo. Dopo aver svolto un’analisi dell’andamento economico sul territorio e una disamina dell’iter elettivo, ha comunicato di voler rassegnare con decorrenza immediata nelle mani del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi le proprie dimissioni, auspicando il recupero della più ampia “responsabilità collettiva”.

Il consiglio direttivo ringraziato Leone de Castris per l’opera svolta in questi anni, auspicando che da quest’azione scaturisca l’effetto di richiamare effettivamente alla responsabilità tutti gli associati, in vista del rinnovo della presidenza. 

Nel corso della riunione hanno inoltre le proprie dimissioni anche il tesoriere Giampiero Rizzo, i vice presidenti Luciano Barbetta ed Ennio Montinaro e il consigliere Giulio Ferrieri Caputi.

Il vice presidente vicario, Vito Margiottaha preso atto con rammarico della scelta e resta comunque al suo posto, per garantire la continuità in questo momento. L’ormai ex presidente dice di aver motivato l’abbandono per questioni di natura strettamente personale e legate anche a nuovi impegni imprenditoriali che non gli consentono di gestire il protrarsi del mandato, fino ad oggi prorogato. D'altro canto, la sua gestione è stata apertamente contestata, visto che nei mesi scorsi si sono registrate una quindicina di dimissioni di consiglieri e presidenti di sezione.

 “L’auspicio – ha detto Leone de Castris – è che questa scelta possa ridare slancio alla base associativa, stimolando la collaborazione e l’impegno di tutti e portando nel più breve tempo possibile al rinnovo dei vertici confindustriali”.

“La mia presidenza – ha affermato Piernicola Leone de Castris – è coincisa con un momento storico particolarmente difficile per le imprese, ma è stata comunque un’esperienza preziosa e positiva che ha arricchito il mio bagaglio umano ed imprenditoriale. Ringrazio davvero per la collaborazione i colleghi del consiglio direttivo e della giunta oltre agli associati, per gli scambi reciproci ed i dibattiti proficui a cui tutti insieme abbiamo dato vita, con l’obiettivo di far crescere la nostra Associazione e, con essa, il Territorio tutto. Un pensiero particolare lo rivolgo ai collaboratori della struttura”.

Il presidente ha espresso parole di ringraziamento anche per le istituzioni, i sindacati, i rappresentanti di categoria, le forze dell’ordine che sempre hanno manifestato disponibilità e volontà di collaborazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confidustria: Leone De Castris si dimette e richiama tutti alle responsabilità

LeccePrima è in caricamento