Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Congedo al Partito democratico: “A Roma come a Bari, una sola lingua sul gasdotto”

Il vicepresidente in consiglio regionale del gruppo Pdl/Fi sprona gli avversari a non sottrarsi alla responsabilità di assumere una posizione coerente tra livello nazionale e locale sul progetto di Tap che prevede l'approdo nella marina di San Foca

@TM News/Infophoto

LECCE – Il sospetto è che ci si trovi dinanzi al rimpallo di responsabilità tipico di chi non ha voglia di assumersi la paternità di una decisione impopolare. Nel caso di specie, la realizzazione del gasdotto progettato dal consorzio Tap, che prevede l’approdo nella marina di San Foca.

Per Saverio Congedo, vicepresidente del gruppo consiliare Pdl-Fi in Regione Puglia, è infatti “grave che su questa vicenda due livelli istituzionali sostenuti dal centrosinistra e, in particolare dal Partito democratico, non abbiano ancora una posizione definita e parlino linguaggi diversi tra Roma e Bari”.

Se il governo, infatti, ha sin dall’inizio sposato la causa dell’infrastruttura energetica favorendone i passaggi preliminari alla fase operativa – si veda l’approvazione del trattato trilaterale con Grecia e Albania – a livello pugliese non è stata ancora maturata una posizione ufficiale. Molto attivo però, sulla questione, il segretario regionale, Sergio Blasi che punta a “dirottare” l’approdo su Cerano, convertendo l’attuale centrale a carbone.

L’esecutivo regionale, intanto, attende il pronunciamento del comitato regionale di valutazione di impatto ambientale che sta analizzando il progetto dalla scorsa settimane e la cui decisione finale è attesa per la metà di questo mese.

“Sarebbe auspicabile - conclude Congedo - che i due livelli di governo utilizzino la stessa lingua e quindi un parametro di chiarezza che convinca tutti quanti che non sia in atto un tentativo di non assumersi alcuna paternità su ogni eventuale destino del gasdotto”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Congedo al Partito democratico: “A Roma come a Bari, una sola lingua sul gasdotto”

LeccePrima è in caricamento