Congresso cittadino di Sinistra italiana a Gallipoli. Esposito confermato

La sezione “Luigi Cavalera” di Sel di via Acquedotto ha sancito il passaggio formale nella nuova formazione politica. Presente Scorrano

GALLIPOLI - Mentre in molti comuni della provincia si serrano le fila per i turni di ballottaggio e si analizzano i voti delle recenti amministrative, a Gallipoli è il tempo della primo congresso cittadino di Sinistra Italiana. La sezione cittadina “Luigi Cavalera” di via Acquedotto, ha sancito il passaggio formale dalla tramontata esperienza di Sel verso il nuovo percorso della sinistra nazionale guidato dall’asse del segretario Nicola Fratoianni e dal presidente Laura Lauri, e da Stefano Fassina. Un percorso che la sezione gallipolina aveva per altro già intrapreso dopo il congresso nazionale fondativo di Rimini nel febbraio scorso.      

Alla presenza del garante, il segretario provinciale di Sinistra Italiana, Danilo Scorrano, si sono svolti i lavori del congresso gallipolino che hanno visto diversi interventi da parte degli iscritti sulla situazione politica amministrativa sia locale sia nazionale. Il segretario uscente (e a fine lavori riconfermato alla guida del sodalizio politico cittadino), Massimo Esposito ha fornito un resoconto  sui quattro anni di attività politica in cui ha ricoperto la carica di segretario cittadino. “Sono state tante le vertenze affrontate e tra le più importanti quelle del recupero delle palazzine popolari di via Cagliari, alle lotte per l'ospedale civile, contro la condotta sottomarina, a difesa della sede Inps di Gallipoli, alla sventata vendita del Nautico, contro Aqp per le chiusure indiscriminate dell'acqua” ha rammentato Esposito, “e ancora, quattro importanti appuntamenti elettorali dai due referendum su Trivelle e Riforma costituzionale, alle regionali ed alle amministrative del 2016, eventi in cui il circolo Luigi Cavalera si è dimostrato attivo e intraprendente portando a casa tre su quattro delle vittorie elettorali importanti”.  E' seguito poi  l'intervento del segretario provinciale Scorrano che ha descritto il ruolo di Sinistra Italiana all'interno del quadro politico a livello provinciale e nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è quindi proceduto all'elezione del  tesoriere e del segretario cittadino e con voto unanime sono stati eletti rispettivamente Enzo Franco e Massimo Esposito, quest'ultimo come detto riconfermato quindi alla guida della sezione di via Acquedotto. “Rilanceremo la nostra attività politica sulla scia di quello che abbiamo fatto in questi quattro anni al servizio della città di Gallipoli” ha commentato il neo segretario, “ ripartendo e confrontandoci con l'amministrazione su questioni importanti come il rilancio del porto commerciale, la lotta contro il turismo inteso come divertimentificio, l'emergenza abitativa con la richiesta di rinnovo delle graduatorie degli alloggi popolari, legalità ambiente e lotta al lavoro nero”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento