Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

La consigliera valuta il ritriro del ricorso al Tar. Torna l’armonia in Camera di Commercio

Pace fatta tra la portavoce del Comitato imprenditoria femminile, e il presidente dell'ente camerale Alfredo Prete. Nonostante il Tribunale amministrativo le abbia dato ragione, Roberta Mazzotta starebbe valutando il ritiro del ricorso. "Le persone valgono più delle poltrone", ha fatto sapere

La Camera di Commercio di Lecce

LECCE – Starebbe valutando  il ritiro del ricorso contro la proclamazione della giunta camerale sul quale il Tar si era già espresso con una sentenza a lei favorevole. Roberta Mazzotta, da cinque anni presidente del Comitato imprenditoria femminile presso la Camera di commercio di Lecce, ha preso questa decisione e l’ha comunicata al presidente dell’ente camerale, Alfredo Prete. Lo hanno fatto sapere entrambi, tramite un comunicato congiunto.  

“Questo gesto della consigliera Roberta Mazzotta dimostra grande nobiltà d’animo, ma soprattutto grandissimo attaccamento al territorio salentino e ammirevole rispetto nei confronti dell’ente e dell’Associazione di categoria Confcommercio che ho l’onore di presiedere”, ha dichiarato Prete. Quest'ultimo è stato riconfermato, a fine giugno, per il terzo mandato.

Mazzotta, dal canto suo, ha aggiunto: “A seguito di una lunga valutazione su un percorso che da oltre  10 anni mi  vede parte attiva di una squadra con al timone il presidente Alfredo Prete, a rappresentanza  e tutela di tutte le imprese associate in Confcommercio, certa che la stima, il rispetto, l’amicizia sulle persone vale più dei ruoli e delle poltrone che si occupano,  avendo a cuore il futuro dei nostri collaboratori della famiglia Confcommercio, con lo spirito di servizio che mi ha sempre contraddistinto proseguo con entusiasmo la mia mission sindacale  all’interno della confederazione”.

La consigliera ha inoltre aggiunto: “In considerazione di quanto premesso, questa mia riflessione, non può non avere ripercussioni sulle scelte fatte precedentemente all’interno della Camera di Commercio, per il quale nutro grande rispetto per il ruolo che il Consiglio Camerale svolge per lo sviluppo  del tessuto imprenditoriale salentino”. La vicenda era esplosa a seguito di alcune presunte anomalie additate da Roberta Mazzotta dopo le elezioni dello scorso 23 giugno: la polemica era cresciuta nel corso dei giorni, fino alla richiesta di dimissioni nei confronti di Alfredo Prete.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La consigliera valuta il ritriro del ricorso al Tar. Torna l’armonia in Camera di Commercio

LeccePrima è in caricamento