Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Parco giochi spostato senza avviso. E il consigliere si scusa con le famiglie

Genitori e bimbi hanno atteso invano l'allestimento delle attrazioni all'interno della villa comunale, come da programma. Lo spostamento al Coni non è stato comunicato nemmeno alla custode dei giardini pubblici. Oggi le scuse di Rocco Ciardo

L'interno della villa comunale.

LECCE – Per un genitore, cosa c’è di peggio che deludere il proprio bambino? Se lo è chiesto più di qualcuno, ieri, all’interno della villa comunale di Lecce dove decine di famiglie hanno atteso invano l’apertura del parco giochi con i gonfiabili, previsto dalle 18 alle 20 come da programma e da comunicato stampa.

“Favole d’aria”, questo il nome dell’evento al quale molti genitori avevano deciso di portare i figli, non solo da Lecce, ma anche da diverse località di villeggiatura: non mancavano i turisti, naturalmente, alla ricerca di qualche attività dedicata ai più piccoli, tra bancarelle e luminarie. E invece l’attesa è stata vana, senza che nessuno potesse dare delle spiegazioni. Anche la custode dei giardini pubblici, che attendeva l’allestimento, è stata colta alla sprovvista. Delusione per i bimbi, qualche giustificata lacrima, e amarezza per i più grandi.

Purtroppo – lo si è capito questa mattina – si è trattato di un problema di comunicazione del quale si scusa il consigliere delegato ai festeggiamenti, Rocco Ciardo: “C’è stato un problema di comunicazione con l’ufficio stampa, a causa della confusione di questi giorni. In realtà c’è stata una variazione: l’evento è stato spostato al campo scuola del Coni, al rione Santa Rosa dove sono stati montati due gonfiabili. Chiedo scusa a tutte le famiglie cui abbiamo creato disagio”. Nella struttura sportiva era in programma, nella stessa fascia oraria, una gara di tiro con l’arco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco giochi spostato senza avviso. E il consigliere si scusa con le famiglie

LeccePrima è in caricamento