Domenica, 25 Luglio 2021
Politica

Al ritorno dalla missione a Cupertino, Usa

Un resoconto della missione a Cupertino, negli Stati Uniti, del consigliere comunale di Copertino, Mauro Valentino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Dopo 25 anni le due Città Sorelle si sono riabbracciate nuovamente.
Un'accoglienza fuori dal comune che ha fatto vibrare le corde del mio cuore come non mai. Briefing presso comune con sindaco Orrin Mahoney, vice Gilbert Wong e i componenti del consiglio comunale ( tot 5 componenti).
Briefing in camera di commercio di Cupertino con il presidente Kevin McClelland ed i componenti del Board. Briefing presso due Istituti scolastici Middle class con rispettivi principal ( direttori)..Incontro presso scuola San Giuseppe da Copertino con padre Gregory Kimm. Siamo stati accolti con inno italiano e americano e con bandierine..

Due le proposte concrete ( tra le altre) di cui mi sono fatto portavoce:

il direttore dell'Istituto tecnico commerciale di Copertino Giuseppe Prete, è pronto ad accogliere studenti americani ai quali consentire dei percorsi formativi presso aziende partner del progetto con Cupertino Usa. La seconda offerta riguarda una borsa di studio di 5mila euro messa a disposizione dall'accademia di costume e moda diretta da Rosanna Calcagnile. Ovvero un corso di formazione intensivo in fashion&costume designer rivolta a studenti americani meritevoli.

Mi sono sentito a casa! Ci hanno fatto sentire a casa nostra.. Ci sono stati momenti per scambio di regali e attestati di riconoscimento .. I componenti della delegazione hanno ricevuto attestati per aver avuto un ruolo determinante in questo storico progetto assieme agli amici americani. Straordinari " momenti" di un'indimenticabile esperienza che non dimenticherò mai e che ha fatto vibrare le corde del mio cuore..Per quattro giorni la Copertino italiana ha tenuto alto il nome dell'amato San Giuseppe, delle proprie tradizioni, della propria cultura.
Un'altra straordinaria esperienza per me.. Probabilmente il punto più alto della mia carriera politica.. Un sogno divenuto realtà grazie allo straordinario spirito di abnegazione dei componenti della delegazione, Azzurra Martina e Federica Masella. Un grazie ai componenti del comitato per il gemellaggio di Copertino, alle aziende, al presidente David Montefrancesco che hanno reso possibile tutto ciò. Il "volo" ovviamente continua con la tenacia di sempre. Un'esperienza formativa, quella a Cupertino Usa, sotto il profilo umano e professionale.
Un successo annunciato! Possibile grazie alla tenacia, spirito di abnegazione ed idee progettuali chiare e condivisibili dimostrate nei confronti degli amici Cupertinesi! Una comunità, quella Cupertinese estremamente dinamica caratterizzata da uno spirito di fratellanza, associazionismo e collaborazione reciproca fuori dal comune.
Una comunità in cui la politica e le tante e tante associazioni di volontariato si fondono alla perfezione per l'eccellente riuscita di qualsivoglia evento con un unico obiettivo: far vincere il " gruppo", perché se vince il gruppo vince la città tutta. Una comunità con un tessuto economico certamente straricco ( molto si deve ad Apple) ma che nei tanti e tanti eventi in cui sono stato coinvolto assieme alla delegazione Copertinese ha saputo dimostrare anche una modestia fuori dal comune e soprattutto quella propensione al " problem solving" ,versione Americana, dalla quale abbiamo solo da imparare. Un'esperienza che ci ha fatto comprendere, semmai ce ne fosse stato bisogno, quanto sia importante curare e credere fermamente in simili relazioni internazionali e quante possano essere le opportunità per entrambe le comunità. Una comunità che ci ha fatto sentire a casa nostra. Quello con Cupertino e' un arrivederci perché il " volo" certamente non si ferma qui. Un'altra esperienza è stata quella dell'incontro con il comandante pilota del volo Alitalia Roma - Los Angeles( scalo tecnico per poi proseguire per San Francisco). Un onore inimmaginabile, per un copertinese, donare al comandante ed all'equipaggio di cabina le immaginette sacre ed il libro sulla vita del nostro amato San Giuseppe raccontata ai ragazzi scritto dall'amico dott. Giuseppe Trono. 14 ore di volo con un unico comun denominatore per passeggeri ed equipaggio di volo: San Giuseppe da Copertino, il santo dei voli, protettore degli studenti ed aviatori. E' stato portato talmente in alto il nome di San Giuseppe che più in alto non di può ( a 12000 metri di quota).

Mauro Valentino, consigliere comunale delegato per il gemellaggio con Cupertino Usa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al ritorno dalla missione a Cupertino, Usa

LeccePrima è in caricamento