Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Consiglio comunale, non passa l'assestamento di bilancio. Tregua sulla Lupiae

Pomeriggio di tensioni politiche a Palazzo Carafa. La maggioranza va sotto su un punto all'ordine del giorno e il sindaco invita il consiglio a presentare una mozione di sfiducia. Poi l'accordo sulla partecipata

LECCE – “Il consiglio comunale tutto considera la Lupiae Servizi patrimonio inestimabile e inalienabile dell’amministrazione comunale e della città di Lecce, e intende tutelare a pieno le esperienze e le professionalità dei suoi lavoratori. Intende inequivocabilmente manifestare la propria volontà affinché la Lupiae Servizi possa continuare da società pubblica la propria attività per gli anni a venire così come svolto fino a oggi. Impegna il sindaco e l’amministrazione al rinnovo delle convenzioni riproposte dalla società per almeno cinque anni, per un importo non inferiore a otto milioni di euro in continuità aziendale ed entro la scadenza delle stesse, finalizzato allo sblocco immediato degli stipendi. Si chiede inoltre l’aumento della produttività e della qualità dei servizi svolti”.

Si chiude con l’approvazione all’unanimità di questo documento unitario il lungo e tormentato pomeriggio del Consiglio comunale di Lecce, che sembra segnare una svolta, almeno politica e di intenti, sul futuro della Lupiae Servizi.

A creare problemi e inviare un chiaro messaggio politico al sindaco, è la mancata approvazione del terzo punto all’ordine del giorno, quello sull’assestamento di bilancio. Il riscontro della votazione è un colpo diretto al governo cittadino, con sedici voti contrari e tredici favorevoli, con il centrodestra che raccoglie i due voti del gruppo Prima Lecce. Il sindaco coglie il significato politico della votazione, ed evidenzia “l’inesistenza di una maggioranza”. Poi ribadisce l’impegno a proseguire sino a quando la questione della Lupiae non sarà risolta, invitando chi lo ritiene causa ed ostacolo alla risoluzione dei problemi, a presentare una mozione di sfiducia o a raccogliere le firme per mandarlo a casa. La seduta vien quindi sospesa e si giunge al documento unitario. Una tregua armata in vista della prossime settimane, in cui in aula si discuterà del piano di ristrutturazione della partecipata del Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, non passa l'assestamento di bilancio. Tregua sulla Lupiae

LeccePrima è in caricamento