rotate-mobile
Politica

Consiglio disegna il futuro di Masseria Tagliatelle: in arrivo bando di gestione

Via libera dall’assise comunale allo schema di comodato decennale dell’immobile che sarà alla base del bando pubblico di prossima pubblicazione. Previsto un contributo straordinario di 500mila euro da Fondazione con il Sud a favore della valorizzazione del complesso storico

LECCE - Si disegna il futuro prossimo della Masseria Tagliatelle, il complesso storico risalente al XVI secolo, situato nel quartiere Ferrovia all’interno del parco delle Cave di Marco Vito a Lecce.

Oggi il consiglio comunale ha infatti approvato lo schema di contratto di comodato decennale dell’immobile che sarà alla base del bando pubblico di prossima pubblicazione, attraverso il quale saranno individuati i nuovi gestori.

Un passaggio tecnico che precede la pubblicazione del bando vero e proprio, frutto quest’ultimo dell’accordo di collaborazione sottoscritto dal Comune di Lecce con la Fondazione con il Sud e del percorso partecipato “Cosa siamo capaci di fare” nel corso del quale sono state già sperimentate, nel 2018 e 2019, pratiche, usi e gestioni temporanee della masseria.

Il Comune  pensa dunque ad una gestione decennale, affidata ad una partnership di quattro soggetti capeggiati da un ente del terzo settore, che potranno beneficiare di un contributo di 500mila euro erogato da Fondazione con il Sud. L’amministrazione comunale intende avviare un’offerta integrata di servizi e attività di interesse pubblico finalizzate all’inclusione sociale, alla valorizzazione delle peculiarità storiche e culturali dell’immobile, alla creazione di opportunità di lavoro per soggetti fragili, al sostegno ai giovani e il rafforzamento di reti sociali nel quartiere e nella città.

“Dopo l’assegnazione della gestione, Masseria Tagliatelle potrà finalmente diventare quel luogo pubblico aperto e vivo che il quartiere Ferrovia, e la città, attendono” spiega l’assessore alle Politiche urbanistiche, Rita Miglietta, “è stato un lungo ed inclusivo percorso, incentrato tutto sulle attività e le funzioni di un luogo meraviglioso e ricco di potenzialità del quale preserviamo la forte vocazione pubblica, con funzioni votate all’innovazione sociale, all’inclusione, al rafforzamento dei legami di comunità in un quartiere che presenta grandi spinte al cambiamento come sta accadendo in Via Dei Ferrari con la recente assegnazione del Parco a giovani gruppi locali”.

“Ringrazio Fondazione con il Sud per il suo impegno, tutti i partecipanti al laboratorio di partecipazione che hanno consentito alla città di iniziare a riappropriarsi di Masseria Tagliatelle, gli uffici del settore Urbanistica e del Patrimonio, il presidente della Commissione De Matteis e tutti i consiglieri che si sono dimostrati pronti a cogliere le ragioni di questa bella sfida, un’occasione unica che tutti dobbiamo lavorare per garantirla alla città”.

Masseria Tagliatelle 1-2

Presto il nuovo bando

Il bando, che sarà pubblicato congiuntamente da Fondazione con il Sud e dall’amministrazione Comunale, sarà accompagnato da momenti di approfondimento, animazione e divulgazione collettiva dei suoi contenuti. Lo stesso è volto alla acquisizione di progetti di valorizzazione di durata decennale del complesso della Masseria da parte di partnership costituite da almeno quattro soggetti dei quali il capofila dovrà essere un ente del terzo settore, il soggetto responsabile che coordinerà i rapporti del partenariato con la Fondazione con il Sud.

La partnership che risulterà assegnataria della gestione decennale della Masseria potrà beneficiare, sulla base di proposte progettuali e piani di sostenibilità, del contributo straordinario di 500mila euro deliberato da Fondazione con il Sud nell’aprile 2020 a favore della valorizzazione della Masseria.

La partnership dei soggetti proponenti dovrà essere composta, oltre al soggetto responsabile, almeno da un altro soggetto del terzo settore. Gli altri aderenti possono appartenere, oltre che al mondo del terzo settore e della scuola, anche a quello delle imprese, istituzioni, dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, dell’Università e della ricerca, in un’ottica no-profit e per l’apporto di competenze e risorse.

Masseria Tagliatelle-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio disegna il futuro di Masseria Tagliatelle: in arrivo bando di gestione

LeccePrima è in caricamento