Avvisi di pagamento dei consorzi di bonifica: Provincia chiede il congelamento della cartelle

Nei mesi scorsi i proprietari di terreni agricoli sono insorti contro le pretese economiche relative alle attività di bonifica e alla manutenzione degli impianti di irrigazione. Nel consiglio di ieri, il presidente Antonio Gabellone ha delegato Giovanni Siciliano a discutere la questione con la Regione Puglia

L'atrio di Palazzo dei Celestini.

LECCE – Congelare le cartelle esattoriali dei consorzi di bonifica in attesa che siano ridefinite sulla base dei servizi effettivamente erogati. E’ la richiesta emersa nel consiglio provinciale che si è riunito ieri a Palazzo dei Celestini e diretta al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

I tributi notificati ai proprietari di terreni agricoli nei mesi scorsi si riferiscono alle attività di bonifica e alla manutenzione degli impianti idrici. Sulla vicenda ci sono già stati numerosi interventi da parte di esponenti politici, seguiti alle proteste che si sono scatenate, e ora si chiede al governo regionale di chiarire una volta per tutte la situazione.

Il consigliere Giovanni Siciliano è stato delegato dal presidente Antonio Gabellone a seguire la questione e sono stati messi al corrente della decisione gli assessori regionali Loredana Capone, Sebastiano Leo e Salvatore Negro nonché i consiglieri eletti nella circoscrizione salentina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il consigliere delegato “molte di queste richieste di pagamento andranno archiviate, ed in molti casi potrebbero gli stessi proprietari richiedere il risarcimento dei danni subiti per le opere mal eseguite o mai eseguite, come il caso dei tanti proprietari di località Paduli, sulla via per Leveranno,  in agro di Nardò i quali a causa del frequente straripamento dell’Asso subiscono danni  che si ripercuotano negli anni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento