Politica

Ultima chiamata: una convention per lanciare l'alternativa al centrodestra

"Idea per Lecce" presenta un documento programmatico lancia un'iniziativa per sabato prossimo per uscire finalmente dello stallo del centrosinistra

Palazzo Carafa.

LECCE - Dal movimento "Idea per Lecce" parte un invito, chiaro e tondo: ora o mai più. Davanti all'impasse dei partiti del centrosinistra, i cui dirigenti non hanno ancora individuato definitivamente il candidato sindaco, il gruppo che fa riferimento a Ernesto Mola e Nicolangelo Barletti propone una "convention per l'alternativa" e si rivolge formalmente a nove interlocutori: Pd, Udc, Pugli in Più, Puglia per Emiliano, Una buona storia per Lecce, Lecce Città Pubblica, Lecce Bene Comune, Un'altra Lecce (candidato Alessandro Delli Noci), Possibile. L'appuntamento è per sabato 21 gennaio alle 9.30.

“In vista delle prossime elezioni amministrative a Lecce, di fronte a incertezze e divisioni abbiamo scelto di adottare un metodo che possa veramente aggregare, senza preclusioni, quanti vogliono costruire un cambiamento e una nuova amministrazione della città - hanno dichiarato Mola e Barletti oggi in conferenza stampa -. La nuova amministrazione dovrà infatti dotarsi di un piano di lungo periodo, di una visione strategica che porti al miglioramento della qualità della vita dei cittadini e porti Lecce al passo delle migliori città d’arte europee".

Nell'occasione è stato presentato un documento programmatico (in calce all'articolo), nel quale sono indicate alcune "idee-forza" che possano indicare un percorso radicalmente alternativo rispetto all'amministrazione ventennale del centrodestra. “Ovviamente non abbiamo la presunzione di detenere la verità assoluta, il nostro non è un progetto esaustivo né conclusivo - hanno precisato i due portavoce - ma può rappresentare un punto di partenza rilevante. Idea per Lecce ha l’aspirazione di essere un coagulo per quanti vogliono un cambiamento radicale della politica amministrativa e ritiene che  attorno ad una visione che riguardi la città e il suo futuro sia possibile operare quello che fino ad ora è sembrato impossibile: riunire i cittadini leccesi e le sue espressioni associative per un’alternativa credibile all’amministrazione di centro-destra che ci governa da 20 anni.”

Il tempo, però, è agli sgoccioli. Di qui a sabato, certo, il tavolo "ufficiale" del centrosinistra potrebbe finalmente indicare il candidato, ma a quel punto bisognerà comprendere quale sarà il gradimento da parte dei movimenti e degli elettori che con sempre maggiore insofferenza guardano allo stallo dal quale la coalizione di centrosinistra stenta ad uscire:  “Crediamo - hanno concluso Mola e Barletti - che questo sia l’unico percorso virtuoso e praticabile che può portare ad una nuova amministrazione cittadina”.

(Scarica il Progetto IDEA per LECCE).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultima chiamata: una convention per lanciare l'alternativa al centrodestra

LeccePrima è in caricamento