Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Il bilancio 2011 scricchiola. Torricelli mostra il giudizio della Corte dei conti

La pronuncia dei giudici contabili rinnova gli aspetti di grave criticità della tenuta finanziaria del Comune di Lecce. Anticipazioni di cassa, debiti fuori bilancio e perdite della Lupiae Servizi segnali di un rischio sempre attuale

LECCE – Dalle 14 pagine della relazione della Corte dei conti sul bilancio consuntivo del Comune di Lecce relativo al 2011, emerge un giudizio severo sulla gestione finanziaria a Palazzo Carafa, con il rischio di pregiudicare la tenuta dell’ente nel triennio successivo.

A riprendere la pronuncia dei giudici contabili è Antonio Torricelli, del Partito democratico, che da sempre duella, insieme a Carlo Salvemini di Lecce Bene Comune, con l’assessore al Bilancio, Attilio Monosi. Almeno una dozzina i rilievi più critici, dal ricorso frequente alle anticipazioni di cassa all’utilizzo di somme vincolate per impieghi nella spesa corrente. Il canovaccio è molto simile a quello già formulato per il consuntivo del 2009.

Ma i principali nodi, secondo l’esponente democratico, sono due: i debiti fuori bilancio, soprattutto quelli con la società Leadri, e la situazione della Lupiae Servizi. Rispetto alla prima questione se sottolinea il notevole ammontare sebbene, precisa Torricelli, la somma sia lievitata dai 14 milioni noti alla Corte fino a 24 in virtù di ulteriori richieste dell’azienda dopo le sentenze favorevoli del 2006 e del 2011. Per queste cifre, continua il consigliere di minoranza, non esiste alcuna copertura economica se non una generica possibilità di intervento della Regione Puglia con fondi destinati alle opere pubbliche.

La seconda vicenda interessa direttamente circa 200 famiglie: la Lupiae Servizi, interamente partecipata dal Comune di Lecce, è in perdita da tre esercizi. Una situazione che alla luce della normativa vigente esclude aperture di credito, ricapitalizzazioni e trasferimenti straordinari. Il Partito democratico, come Torricelli ha più volte detto, da una parte ribadisce le conseguenze negativa di una pessima gestione da parte del management e indirettamente dell’amministrazione comunale, dall’altro rinnova la disponibilità a sedersi ad un tavolo dove si possano avanzare delle proposte nell’interesse del futuro occupazionale dei lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bilancio 2011 scricchiola. Torricelli mostra il giudizio della Corte dei conti

LeccePrima è in caricamento