Politica

Corvaglia scrive a Corvaglia: Metti il nome alla lista

L'assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Lecce (centro-destra) spedisce una lettera al candidato del centro-sinistra: "L'omonimia confonde l'elettorato"

Giampiero Corvaglia forse qualche confusione ne ha creata, nelle primarie del centrosinistra, tenutesi a settembre, quando partecipò alla gara dei magnifici cinque in cerca della candidatura a sindaco di Lecce. Fu supportato da una lista di centro, i benpensanti malignarono che fosse stato messo in campo per dar fastidio a Loredana Capone, candidata della Margherita. Sicché, sempre secondo i bene informati, il figlio del compianto ex sindaco di Lecce avrebbe distratto l''elettorato di indole centrista.

A scanso di altri fraintendimenti un altro Corvaglia, Andrea, assessore comunale alla Pubblica istruzione e candidato alle prossime amministrative nelle file del centrodestra, ha scritto all'omonimo, chiedendogli una modifica sulla denominazione della lista elettorale. L'elenco presentato ha nome "Lista Corvaglia", l'assessore della giunta Poli Bortone, anche lui di fede centrista, chiede che la lista rechi anche il nome, oltre al cognome, di chi la capeggia, al fine di distinguere il più possibile i due candidati.


"Ritengo opportuno che vi sia, tra le liste ed i candidati, la chiarezza dovuta ai nostri concittadini, soprattutto nei casi d'omonimia", scrive Corvaglia (Andrea) a Corvaglia (Giampiero). E questo "per un voto quanto più consapevole possibile", prosegue il firmatario della lettera. Che poi conclude: "Sicuro del fatto che sia stata da parte tua una mancata riflessione al riguardo, attendo un riscontro evidente sulla denominazione della lista che quantomeno, oltre al cognome deve indicare anche il nome, al fine di distinguere il più possibile i due candidati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corvaglia scrive a Corvaglia: Metti il nome alla lista

LeccePrima è in caricamento