Sabato, 24 Luglio 2021
Politica Centro / Piazzetta Giuseppe Pellegrino

Con "CreArt" e l'arte contemporanea città europee in rete a Palazzo Vernazza

Si chiama "CreArt- network of cities for artistic creation". Il 4 e 5 ottobre prossimi un gruppo di artisti e creativi provenienti dalla Spagna, dal Portogallo, Austria, Romania, Norvegia, Italia esporranno le loro opere nella sale dello splendido palazzo

Un momento della conferenza stampa. Al centro l'assesore alla Politiche comunitarie Alessandro Delli Noci.

LECCE – “CreArt- network of cities for artistic creation”. Mai, come per questa occasione, sarebbe stato più opportuno trovare il titolo della manifestazione in lingua inglese. Perché proprio di una rete “creativa” si tratta, di città europee che, attraverso i loro artisti, si incontrano in giro per il vecchio continente. Questa volta tocca a Lecce fare gli onori di casa. A Palazzo Vernazza, nel cuore del centro storico di Lecce, in piazzetta Giuseppe Pellegrino (a proposito, quando diventerà zona pedonale?). Dove il 4 e 5 ottobre prossimi un gruppo di artisti e creativi provenienti dalla Spagna, dal Portogallo, Austria, Romania, Norvegia e Italia, naturalmente, esporranno le loro opere nella sale dello splendido palazzo. Ma anche il Must, a due passi da piazzetta Giuseppe Pellegrino, sarà l’altra location legata a CreArt, come fossero due poli di un percorso continuo d’arte contemporanea. 

“Mettere in rete città europee - come ha tenuto a dire l’assessore alle Politiche comunitarie Alessandro Delli Noci durante la conferenza stampa di presentazione tenuta questa mattina a Palazzo Carafa – è l’obiettivo perseguito da CreArt, attraverso uno scambio interculturale dove l’arte è al centro ma ci porta in Europa”. All’incontro con la stampa erano inoltre presenti Nicola Massimo Elia, dirigente del Settore cultura e direttore del museo Must, Lorenzo Madaro, direttore artistico del progetto CreArt, l’attore Ippolito Chiarello, responsabile del progetto Barbonaggio teatrale.

Attraverso l’arte e la creatività CreArt, realizzando interamente con fondi comunitari, mira favorire la creatività attraverso lo scambio di esperienze, buone pratiche, e lavoro tra artisti, i gruppi di artisti, associazioni, operatori culturali, ricercatori, industria e organismi della società civile, e del grande pubblico, provenienti da Paesi e tradizioni culturali differenti.

Il 4 ottobre, alle 17, presso il Must, per esempio, il Museo storico della Città di Lecce, è previsto il dialogo con Francesco Arena. L’appuntamento rientra in una serie di incontri con giovani artisti pugliesi di respiro nazionale e internazionale (nella tappa precedente abbiamo ospitato Luigi Presicce) aperti agli artisti del progetto CreArt, agli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Lecce e dei licei artistici del territorio. L’incontro sarà moderato dalla giornalista Adriana Polveroni, direttrice della rivista Exibart e da Lorenzo Madaro, direttore artistico di CreArt-Lecce.

Il 5 ottobre, alle 11, invece, a palazzo Vernazza-Castromediano anteprima della mostra More real than the Real, a cura di Ilaria Bonacossa, a cui sono invitati giornalisti, critici d’arte, artisti e studenti. Nel corso della mattinata gli artisti invitati alla mostra incontreranno gli operatori culturali del territorio per un momento di dialogo.

La mostra – che fa parte di un percorso espositivo itinerante – propone le opere (dipinti, sculture, fotografie, video e installazioni site-specific) degli artisti del circuito CreArt che lo scorso anno hanno partecipato ai bandi locali delle rispettive città aderenti al progetto.

Artisti:
?ygimantas Augustinas (Vilnius-LT) 
Ondrej Bachor (Pardubice-CZ) 
Ulrich Fohler (Linz-AT) 
Lidia Giusto (Genoa-IT) 
Eduardo Hurtado (Valladolid-ES) 
Márton Ildikó (Harghita County-RO) 
Veres Imola (Harghita County-RO) 
Radek Kalhous (Pardubice-CZ) 
Annalisa Macagnino (Lecce-IT) 
Rodrigo Malvar (Aveiro- PT) 
Elke Meisinger (Linz-AT) 
Marit Roland (Kristiansand-NO) 
Virgis Ruseckas (Kaunas-LT) 
Adrian Sandu (Arad-RO) 
Mark Sengstbratl (Linz-AT) 
Germán Sinova (Valladolid-ES) 
João Pedro Trindade (Aveiro-PT) 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con "CreArt" e l'arte contemporanea città europee in rete a Palazzo Vernazza

LeccePrima è in caricamento