“Crescere insieme, quando la comunità coopera”

Le prospettive delle Cooperative di Comunità dopo l’approvazione del Regolamento attuativo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Con l'approvazione all'unanimità nella Commissione Lavoro del Consiglio regionale del regolamento relativo all'iscrizione e la tenuta dell'albo, la Regione Puglia ha riconosciuto e regolato l'attività relativa alle Cooperative di Comunità. L’Amministrazione Comunale, insieme al Comitato Promotore della Cooperativa di Comunità di Martano, nell’aprile 2016 organizzava un’assemblea pubblica per promuovere la Cooperativa di Comunità con il proposito di ottimizzare le competenze della popolazione residente, promuovere nuove occasioni di lavoro, valorizzare le tradizioni culturali e le risorse territoriali, produrre beni e servizi che possano incidere positivamente sulla qualità della vita sociale ed economica della comunità.

Con quell’assemblea si è avviato il percorso che ha portato alla costituzione della Cooperativa di Comunità di Martano “Demos”. L’Amministrazione Comunale di Martano e la Cooperativa di Comunità “Demos”, in collaborazione con l’Assessorato al Lavoro della Regione Puglia, hanno organizzato l’incontro “Crescere Insieme, quando la Comunità coopera” per martedì 24 ottobre alle ore 19:30, presso la Sala Convegni di Piazza Caduti, per discutere delle prospettive delle Cooperative di Comunità dopo l’approvazione del Regolamento attuativo.

All’incontro parteciperanno Fabio Tarantino - Sindaco di Martano, Sebastiano Leo - Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia, Carmelo Rollo – Presidente Legacoop Puglia, Mauro Zacheo – Assessore al Lavoro del Comune di Martano e Consiglio Rescio – Presidente della Cooperativa di Comunità di Martano “Demos”. Parteciperanno, inoltre, con le testimonianze delle loro esperienze, le Cooperative di Comunità di Cursi, Melpignano, Muro Leccese e Zollino.

Torna su
LeccePrima è in caricamento