Guglielmetti lascia la maggioranza: Errico perde il primo degli eletti

Poche ore dopo la richiesta dei vertici dell'Udc di dare continuità all'esperienza amministrativa del sindaco dimissionario, arriva invece il passo indietro del consigliere comunale: "Lo dovevo ai cittadini. Il tempo sarà galantuomo"

GALLIPOLI – Il coordinatore regionale dell’Udc chiama, il primo degli eletti in consiglio comunale non risponde. Se Salvatore Ruggeri ha chiesto ai membri del partito di dare continuità all’esperienza amministrativa del sindaco Francesco Errico, Salvatore Guglielmetti si fa da parte abbandonando la maggioranza.

Il primo cittadino, dimissionario, potrà tornare in sella entro la fine del mese previa verifica politica dell’esistenza di una maggioranza sufficiente, altrimenti toccherà ad un commissario risollevare le sorti amministrative di uno dei comuni più importanti del Salento.

Ruggeri così commentava ieri la situazione politica: “Mandare a casa l’attuale amministrazione, in un momento così delicato per la vita della cittadina ionica, è un atto irresponsabile. Tutta l’Italia guarda oggi a Gallipoli quale meta d’eccellenza per il turismo che è cresciuto negli ultimi anni e rappresenta una delle voci in attivo della nostra economia. Tutte le forze politiche devono mettere da parte i piccoli interessi e lavorare per quello della collettività programmando per tempo il futuro della città. Siamo certi che anche l’Udc locale è pronta a fare la sua parte con lo stesso senso di responsabilità che l’ha caratterizzata in questi anni e nel nome di quei valori moderati e popolari che ci contraddistinguono da sempre”.

Oggi però Guglielmetti ha formalizzato il suo malcontento:  “Dopo giorni e giorni di agonia politica di cui sono stato testimone e dopo un'attenta riflessione personale sulla situazione politico-amministrativa che si è venuta a creare nel Comune di Gallipoli, mi sento in dovere, per rispetto nei confronti dei cittadini, di prendere una posizione netta e definitiva. Pur essendo stato uno dei pilastri su cui si è fondata l'amministrazione Errico e pur essendo il primo degli eletti, ho deciso di uscire dalla maggioranza e di non sostenere più l'amministrazione”.

“Le motivazioni di questa scelta – spiega il consigliere comunale dimissionario - scaturiscono dal mancato rispetto dell'accordo politico-programmatico sottoscritto da dieci consiglieri comunali qualche settimana fa. Un accordo che, in sintesi, prevedeva il rilancio dell'attività amministrativa anche attraverso l'esclusione di alcuni consiglieri che, in una notte, hanno tentato di sfiduciare il sindaco Errico con l'intenzione di far insediare il commissario prefettizio”.

“Ma la politica, a volte, diventa l'arte dell'impossibile e dell'illogicità morale – riflette l’esponente dell’Udc-. Proprio quei consiglieri che volevano colpire alle spalle il sindaco Errico, infatti, adesso lo difendono, attraverso scelte che sembrano più figlie di calcoli personali, che di sincero interesse e amore per la città. Io amo Gallipoli, ho sempre spinto per uno sviluppo socio-economico, culturale e turistico per mezzo di un riscatto etico e morale della mia città. Moralità, troppo spesso, calpestata e bistrattata nell'ultimo periodo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In questi tre a anni e mezzo – ricorda Guglielmetti - mi sono sempre battuto per interessi che riguardavano la collettività, quali il Pug e il porto turistico, lasciando costantemente da parte quelli personali e di bottega, che gratificano qualcuno, ma che tradiscono i bisogni di tutti i cittadini. E adesso cosa succede? Proprio quei consiglieri che in questi anni mi hanno più volte osteggiato per questa impostazione amministrativa, adesso si ergono a paladini dell'interesse collettivo. Non potendo tollerare tali atteggiamenti che manifestano solo opportunismo politico, ho deciso di farmi serenamente da parte, certo che il tempo sarà galantuomo nel darmi ragione. Tanto dovevo ai cittadini di Gallipoli ed ai miei elettori, i quali meritano di essere rappresentati più dignitosamente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento