Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Da cinque anni un'impalcatura sul castello, a Corsano monta la protesta

Il segretario Pd, Pierluigi Ciardo, punta il dito contro l'installazione che da un quinquennio si trova a ridosso delle mura. Dopo diverse interrogazioni presentate, nuova iniziativa con un sit-in in piazza: "Siamo stanchi"

CORSANO - Cinque anni trascorsi con l'ombra di una mostruosa impalcatura. Il segretario del Pd di Corsano, Pierluigi Ciardo, punta il dito contro l'installazione, nel pieno centro storico, per impedire ad alcuni parti delle mura del castello (in realtà un ex-magazzino dove si lavorava il tabacco) di cadere sulle teste dei passanti.

Dopo un quinquennio di attesa senza che i lavori di ristrutturazione siano incominciati, monta la rabbia e l'indignazione: "Per smuovere - spiega - alcune iniziative dell’attuale sindaco di centro destra Cazzato, nel corso di questi anni l’opposizione non è stata a guardare. Sono state presentate infinite interrogazioni e, con il Partito Democratico, abbiamo intrapreso un percorso di cittadinanza attiva facendo testimoniare l’indignazione dei corsanesi, tramite interviste video proiettate in piazza e postate su internet la scorsa estate".

Dopo "un silenzio assordante e imbarazzante dell’amministrazione", il Pd ha deciso di organizzare per domenica 10 marzo 2013 (dalle 10) una manifestazione di protesta con un sit-in, gazebo, striscioni, volantini, megafono perché, come sottolinea, "siamo davvero stufi e incazzati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da cinque anni un'impalcatura sul castello, a Corsano monta la protesta

LeccePrima è in caricamento