“Da Trenitalia ancora disservizi e vessazioni ai danni del Salento”

Il consigliere regionale Saverio Congedo contro le problematiche irrisolte di Trenitalia, tutte a svantaggio dei viaggiatori pugliesi e salentini. E lancia un nuovo appello: "Serve un'iniziativa istituzionale rapida e concreta"

LECCE - Continuano i disagi lamentati dai viaggiatori, soprattutto quello notturni, a bordo sui treni delle Ferrovie dello Stato. Una situazione ormai al limite della tolleranza. A lanciare un nuovo appello per “un’iniziativa rapida e concreta” è il consigliere regionale Saverio Congedo, che ha diffuso una nota in cui precisa: “Apprendo e leggo di trattamenti sub-umani ed al tempo stesso vessatori riservati ai viaggiatori notturni delle Ferrovie dello Stato da Nord verso il Salento e la Puglia proprio nei giorni precedenti il Natale. Costretti ad ammassarsi in piedi ed al freddo per tutto il tragitto, sono stati anche multati con conseguente raddoppio del costo del viaggio nonostante condizioni non molto dissimili da vere e proprie deportazioni”.

“Non solo – prosegue Congedo -, sui nostri pendolari incombono i noti tagli ai convogli notturni, che li costringeranno a cambiar treno a Bologna, con disagi particolarmente pesanti per alcune categorie di viaggiatori, quali ad esempio anziani e famiglie con bambini che dovranno trascinarsi dietro in tali trasbordi i loro pesanti bagagli. Come se non bastasse, i prezzi dei biglietti sono aumentati e gli impegni a mitigare tali aumenti tardano a concretizzarsi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il consigliere regionale, mentre si continua a festeggiare il centocinquantenario dell’Unità d’Italia, si deve registrare la “lacerazione anche fisica di tale unità ed il pericolo isolamento ferroviario da e per il Salento e la Puglia”: “Questa scellerata politica di Trenitalia – asserisce - va contrastata con estrema decisione in tutte le sedi e da tutte le istituzioni locali, a cominciare dal governo regionale dal quale è lecito aspettarsi un’iniziativa rapida e concreta a difesa delle ragioni di un territorio sempre più marginalizzato”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento