Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Darsena, i rallentamenti non preoccupano: confermata la data di consegna

Ritorna in commissione controllo il tema del cantiere a San Cataldo: il vice sindaco ribadisce che luglio 2019 resta il termine di fine lavori

LECCE – I tempi per la riqualificazione della darsena di San Cataldo restano confermati, nonostante i rallentamenti dovuti alla sottoposizione del progetto, nel maggio scorso, a una nuova procedura di valutazione di impatto ambientale da parte della Regione Puglia. Il cantiere aperto nella marina leccese è tornato all’attenzione di consiglieri comunali: l’ultima volta era accaduto a maggio.

Il vice sindaco di Lecce, Alessandro Delli Noci, che ha tra le sue deleghe anche quella ai Lavori Pubblici, nel corso della seduta della decima commissione Controllo (presidente Giorgio Pala), anche questa volta si è detto tranquillo rispetto alla data di consegna, fissata al 15 luglio del 2019. Il punto della situazione sull’infrastruttura diportistica era stato sollecitato dal consigliere del M5S, Fabio Valente.

L’appalto è stato aggiudicato per un importo di circa tre milioni e 300mila euro e il lavori per il primo lotto, quello relativo alla parte a terra (recinzione, impiantistica, ristrutturazione e opere di salvaguardia ambientale) sono partite nell’ottobre scorso, ma nel gennaio una ispezione delle forze dell’ordine nel cantiere, per questioni attinenti le certificazioni dell’azienda (Igeco srl) ha portato al rilevamento di qualche difformità tra il progetto definitivo e quelle esecutivo: il completo svuotamento del bacino era stato previsto nel secondo, ma non nel primo, quello sottoposto a Via. Per questo è stato necessario inviare ulteriore documentazione alla Regione Puglia che dopo un primo esame ha richiesto alcuni chiarimenti: gli uffici comunali ritengono di poter fornire senza che ci siano ulteriori ritardi.

Alla commissione hanno partecipato il dirigente Giovanni Puce e l’architetto Silvio Cillo. È stato spiegato che prima di completare la parte a terra sarà necessario procedere allo svuotamento e al dragaggio del bacino, operazioni che necessitano di mezzi pesanti che dovranno utilizzare l’area di cantiere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Darsena, i rallentamenti non preoccupano: confermata la data di consegna

LeccePrima è in caricamento