rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Affluenza, il dato definitivo è del 64,5 percento. I verdetti negli altri 19 comuni

A Caprarica di Lecce e Cannole confermati i sindaci uscenti: non avevano sfidanti, l'unico ostacolo da superare era il quorum. A Trepuzzi Giuseppe Taurino resta in sella, così a Cavallino Bruno Ciccarese Gorgoni

LECCE - In provincia di Lecce erano chiamati al rinnovo del consiglio comunale gli elettori di 21 comuni. Nardò e Gallipoli quelli più grandi, con oltre 15mila abitanti ma non ci sarà bisogno di ballottaggio: travolgenti le affermazioni di Mellone e Minerva (entrambi uscenti, se ne riferisce a parte). 

Di seguito il dato definitivo dell'affluenza (tra parentesi quello delle precedenti amministrative): Alessano 62,71 (66,91); Alliste 59.57 (60,28); Cannole 70,59 (79,07); Caprarica di Lecce 68,67 (81,33).; Castrignano del Capo 60.67 (63,24); Cavallino 67,56 (73,51); Collepasso 60,73 (67,50); Diso 72,31 (75,39); Gallipoli 65,09 (65,08); Lizzanello 68,71 (70,88); Melissano 62,65 (71,24).; Nardò 71,04 (72,27); Nociglia 72,19 (72,74); Patù 66,91 (71,44); Poggiardo 69,06 (74,43); Sanarica 75 (69,57); Specchia 62,30 (69,32); Taurisano 49,60 (58,65); Taviano 67,01 (72,56); Trepuzzi 68,80 (73,68); Ugento 51,67 (60,31).

L'affluenza in provincia di Lecce è stata complessivamente pari al 64,48 percento contro il 68,67 del 2016. Considerando tutti e 54 i comuni pugliesi chiamati al voto, la media è stata del 63,21 percento, contro il 68,51 delle precedenti amministrative. Una curiosità: prima ancora che chiudessero i seggi erano già sicuri dell'elezione, e sin da ieri sera, Paolo Greco, a Caprarica di Lecce, e Leandro Rubichi, a Cannole Per entrambi si tratta di una riconferma. La spiegazione è semplice: in mancanza di altri candidati, l'unico scoglio da superare era l'affluenza almeno al 40 percento per la validità della consultazione. 

Lo scrutinio

Con il passare delle ore si sono succeduti i risultati dello spoglio delle schede, iniziando dai comuni con meno elettori. A Patù la prima proclamazione ufficiale: Gabriele Abaterusso (Centopietre, 7 seggi) è stato riconfermato con il 70,55 percento dei voti (812) mentre l'altro candidato, Francesco De Nuccio (Riprendiamoci Patù, 3 seggi), ha avuto 339 preferenze.

Ad Alliste ricoprirà ancora la carica di primo cittadino Renato Rizzo (Avanti con Progetto Città, 8 seggi) che ha ottenuto il 51,63  percento contro il 25,37 di Antonio Ermenegildo Renna (Per una città unica, 2 seggi) e il 23 percento di Alessio De Vitis (Colori Amo Alliste e Felline, 2 seggi).

A Nociglia, per soli nove voti, il sindaco uscente Massimo Martella (In Movimento, 3 seggi) è stato superato da Vincenzo Vadrucci (Cambiamo insieme, 7 seggi) che ha ricevuto 797 voti, pari al 50,35 percento.

A Sanarica robusta riconferma per Salvatore Sales (Sanarica Bene Comune, 7 seggi) col 60,3 percento sulla sfidante, Pasqualina Perrone (Sanarica che vogliamo, 3 seggi).

A Taviano partita chiusa con il bis per Giuseppe Tanisi (Taviano insieme, 11 seggi) con il 60,24 percento, davanti a Biagio Salvatore Palamà (Uniti per Taviano, 4 seggi) con il 28,97 e a Leonardo Tunno (Taviano Futura, un seggio) con il 10,79 percento. 

A Specchia per 16 voti Anna Laura Remigi (Insieme si può, 8 seggi) ha la meglio su Francesco Biasco (Adesso Specchia! 4 seggi): in termini percentuali il risultato della vincitrice è stato del 50,28 percento (1.439 voti).

A Trepuzzi il sindaco uscente Giuseppe Taurino (Solidarietà, Lavoro e Democrazia, 11 seggi), è stato rinconfermato con il 56,21 percento, respingendo il tentativo di Katia Orlandi (C'è fermento a Trepuzzi, 5 seggi).

A Collepasso vittoria per Laura Manta (Collepasso impegno comune, 8 seggi) su Mario Vecchio (Nuova alleanza per Collepasso, 2 seggi), Salvatore Perrone (Viva Collepasso Popolare, 2 seggi) e Antonio Lucio Russo (Fiamma Tricolore). La nuova sindaca ha ottenuto il 42,46 percento, Vecchio il 28,43, Perrone il 25,08 e Russo il 4,03.

A Cavallino ampio il vantaggio, con otto sezioni scrutinate su dieci, per il sindaco uscente Bruno Ciccarese Gorgoni (Lista Gorgoni, 11 seggi) al 51,97 percento, nettamente davanti a Antonella Morciano (Svolta Civica, 3 seggi) con il 29,87. A seguire Mario Giacinto Petracca (Cittadini protagonisti, un seggio) con il 10,16 e Giampaolo Falco (M5S, un seggio) con l'8 percento.

Ad Alessano Osvaldo Stendardo (Il cittadino al centro, 8 seggi) è il nuovi sindaco con il 59,58 percento. Non c'è l'ha fatta la prima cittadina uscente, Francesca Torsello (Futuro Comune, 4 seggi). 

Salvatore Coluccia (Per Diso Marittima, 8 seggi) è il nuovo sindaco di Diso con il 70.58 percento contro il 29,42 di Alessandro Arseni (La civica in comune, 4 seggi). 

Alessandro Conte (Insieme per Melissano, 8 seggi) è stato riconfermato sindaco di Melissano con il 62,52 percento dei voti. Lo sfidante era Luigi Ricchello (Strutturiamo Melissano, 4 seggi).

A Lizzanello il nuovo sindaco è Costantino Giovannico (Insieme per Lizzanello e Merine, 11 seggi), con il 44,49 percento. Sconfitto Fulvio Pedone (Un paese da amare, 4 seggi, e primo cittadino fino al marzo scorso) che si è fermato al 34,30 percento, terza Maria Lucia Santoro (Coesione in movimento, un seggio) con il 21,21.

A Castrignano del Capo Francesco Petracca (Obiettivo Comune, 8 seggi) ha vinto con il 46,92 percento dei voti e tre sezioni su sei chiuse. Al secondo posto Santo Papa (Ancora Oltre, 2 seggi), sindaco uscente, con il 31,62 percento e poi Francesco De Nuccio (La Svolta giusta, 2 seggi) con il 21,46 percento. 

A Poggiardo ha vinto Antonio Ciriolo (Una nuova visione, 8 seggi) con il 67,69 percento, contro il 32,31 di Cecilia Toma (Per Poggiardo e Vaste, 4 seggi). 

Luigi Guidano (Ripartire insieme, 11 seggi) è il nuovo primo cittadino di Taurisano con il 53,94 percento. Molto staccato il sindaco uscente, Raffaele Stasi (Continuiamo insieme, 3 seggi), con il 23,42 percento. Terza e ultima piazza per Pippi Maglie (Taurisiamo, 2 seggi) con il 22,65 percento.

A Ugento, Salvatore Chiga (Cittadini protagonisti, 11 seggi) l'ha spuntata al fotofinish con il 37,69 percento su Giulio Fernando Lisi (Uniti verso il futuro, 3 seggi) che ha il 37,24; Ezio Garzia (Costruiamo insieme, 2 seggi) con il 20,59 e Carlo Antonio Frisotti (Ugento che decolla) con il 4,48 percento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affluenza, il dato definitivo è del 64,5 percento. I verdetti negli altri 19 comuni

LeccePrima è in caricamento