Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

Torre Chianca, discariche in spiaggia a tempo di record. Chiesti rinforzi al prefetto

A distanza di pochi giorni dalla rimozione di numerosi cumuli di rifiuti nella zona dei bacini, l'assessore all'Ambiente ha documentato il degrado conseguenza dei comportamenti incivili. E scrive al prefetto: "Il Comune da solo non ce la fa"

LECCE – Per salvare Torre Chianca dal degrado servono rinforzi. L’assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scriverà oggi al prefetto, Giuliana Perrotta, per denunciare l’impotenza dell’amministrazione davanti all’inciviltà dimostrata da tanti, troppi, vacanzieri sulle spiagge e a ridosso delle stesse nella zona dei bacini. La stessa dove solo pochi giorni addietro erano stati rimossi decine di cumuli di rifiuti conseguenza dei soggiorni balneari.

E allora l’esponente della giunta leccese vuole verificare la possibilità di coinvolgere la polizia provinciale, il corpo forestale, i carabinieri del nucleo operativo ecologico. Perché le risorse interne all’ufficio Ambiente e la polizia locale non ce la fanno a tenere il passo dell’inciviltà imperante. E’ una battaglia impari quella per il rispetto dei luoghi: nemmeno il tempo di rimuovere le discariche occasionali che subito ne vengono create di nuove.

rifiutispiaggia3-2L’assessore, che dalle prime ore di questa mattina si trova nella marina leccese sta documentando fotograficamente quanto ritrovato soprattutto per dimostrare all’opinione pubblica che è il comportamento inqualificabile di alcuni cittadini a contribuire in maniera determinante all’incuria di Torre Chianca. Le condizioni di degrado della località rappresentano una questione annosa e sono al centro di un dibattito serrato tra l’associazione che rappresenta una parte degli operatori commerciali e dei residenti e il Comune di Lecce accusato di indifferenza e di promesse sistematicamente mancate. I primi a essere chiamati in causa sono proprio l’assessore Guido e il collega Messuti (Lavori pubblici). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Chianca, discariche in spiaggia a tempo di record. Chiesti rinforzi al prefetto

LeccePrima è in caricamento