Condanna in appello per il consigliere, prefetto notifica sospensione dalla carica

Mauro Gaetani, esponente democratico alla Provincia e al consiglio comunale di Racale dovrà abbandonare gli incarichi per via dell'applicazione della Legge Severino

Palazzo dei Celestini

LECCE – Mauro Gaetani, consigliere democratico di opposizione alla Provincia di Lecce, e presso il consiglio comunale di Racale, è stato sospeso da entrambi gli incarichi politici, con provvedimento del prefetto di Lecce in base all’applicazione della Legge Severino. Quest’ultima, in vigore dal 2012, prevede la sospensione dalla carica fino a 18 mesi, anche in caso di condanna non definitiva.

A seguito della condanna in appello a due anni di reclusione per bancarotta fraudolenta, che conferma la sentenza in primo grado, emessa nel 2013, Gaetani lascia i due incarichi L’esponente politico, segretario del circolo democratico di Taviano, sedeva sugli scranni di Palazzo dei Celestini dal 12 ottobre del 2014, è stato eletto all’interno della lista “Salento cambia con Manera presidente”.

A lui, nei prossimi giorni, potrebbe seguire Gabriele Caputo, consigliere di minoranza, del Pd, al Comune di Casarano.

"In merito alla sospensione dalle cariche di consigliere comunale e di consigliere provinciale - dice l'interessato -, voglio precisare che non mi è mai stata contestata alcuna attività di gestione concreta della società  familiare oggetto della causa".

"Anche nel processo infatti - aggiunge -,  mi è stato contestato solo un  ruolo formale nell’azienda di famiglia e comunque lo stesso procuratore generale, in udienza di appello, argomentando puntualmente le sue conclusioni, aveva chiesto di mandarmi prosciolto dalla sentenza di condanna di primo grado".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ho fiducia nella giustizia e resto in attesa delle motivazioni per proporre ricorso in cassazione in quanto mi ritengo completamente estraneo agli addebiti. Ovviamente rispetto la legge dello Stato, ma ritengo la norma contraria al principio di presunzione d’innocenza tutelato dalla Costituzione e perciò sto pensando di ricorrere in Europa per la sospensiva", conclude Mauro Gaetani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento