Politica

"Differenziata in aumento, ecotassa scongiurata". Lecce e Calimera esultano

Dall'assessore del capoluogo Andrea Guido anche una menzione speciale per la particolare partecipazione di Villa Convento. La città è passata dal 22,76 per cento al 28,67 in un anno. Nel comune griko, l'amministrazione ha realizzato una raccolta speciale in due giornate

LECCE - Nel giro di un anno – da giugno del 2014 al giugno 2015 – la città di Lecce è passata dal 22,76 per cento al 28,67 per cento di raccolta differenziata. Lo annuncia l’assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, che parla di un rassicurante aumento del 5,91 per cento. Scongiurata, dunque, illustra l’assessore, l’introduzione dell’ecotassa per i cittadini leccesi. La crescita in due anni è stata dal 16 al 28,67 per cento. I dati sulla differenziata sono stati analizzati dagli uffici comunali del settore Ambiente e dalla Monteco.

“E’ un grande risultato - commenta l’assessore Guido - ottenuto grazie agli enormi sforzi compiuti dall’amministrazione comunale che ha fatto di tutto per evitare che un ulteriore balzello si abbattesse sulla testa dei cittadini”.

L’assessore parla di “gioco di squadra” e ringrazia, scuole, caserme, strutture dell’Asl, uffici pubblici, la casa circondariale, gli esercizi commerciali e le aziende della zona industriale, senza dimenticare le associazioni animaliste e ambientaliste e, in generale, tutti i leccesi.

“Sono state fondamentali le campagne di sensibilizzazione e le operazioni certosine portate avanti dal mio staff ma ringrazio in particolare il sindaco Paolo Perrone – prosegue - che ha sempre sostenuto e condiviso la mia azione in maniera convinta e decisa”.

Guido ha anche una speciale ed è per la frazione di Villa Convento che, a suo dire, è “da considerarsi oggi il quartiere più virtuoso di Lecce e che, sin dal primo momento, non appena è stata scelta come una delle aree pilota in cui il servizio di porta a porta spinto è stato avviato, ha dimostrato che il sistema, se condiviso da tutti, può funzionare bene”.

E poi ci sono gli anziani. “Non dimenticherò mai di quel signore 90enne di Villa Convento che sin dal primo giorno di avvio del servizio non solo si è adoperato immediatamente per una corretta differenziazione dei suoi rifiuti – racconta -, ma si è prodigato per sciogliere dubbi e incertezze nei confronti di tutti i suoi vicini e familiari, divenendo in pochi giorni un vero e proprio esperto in materia”.

“Sono le persone come lui che mi hanno dato la forza e l’entusiasmo di andare avanti per la mia strada”. Guido, però, non dimentica nemmeno “polemiche e cattiverie” che ha inteso superare con il lavoro. “L’ecotassa – conclude -  in ogni caso, rimane, a mio avviso, un balzello ingiusto voluto dalla Regione Puglia solo per motivi ideologici che ricade sui Comuni, e quindi sui cittadini”. Le responsabilità, a suo dire, sarebbero invece da attribuire alla stessa Tegione: “E’ stata incapace da oltre un decennio di chiudere la filiera degli impianti di smaltimento dei rifiuti”. 

Anche Calimera esulta. Secondo gli amministratori del comune griko, la raccolta straordinaria di plastica, vetro e carta, cartone e lattine di lunedì e martedì scorsi ha prodotto frutti tangibili. La percentuale raggiunta è del 33,5 per cento. Per due giorni è stata allestita un’Isola ecologica per contenere il rischio del pagamento dell’ecotassa.

La neonata amministrazione del sindaco Francesca De Vito ha promosso come iniziative la pulizia di una discarica a cielo aperto e l’allestimento dell’isola ecologica temporanea, raccogliendo 32mila e 290 chili di carta e cartone, 27 e 280 di vetro e 16mila e 430 di plastica.

“Siamo soddisfatti del risultato conseguito – ha detto Antonio Montinaro, assessore alle Politiche ambientali – sia perché con il 33,5 per cento abbiamo incrementato dell'8 per cento la differenziata evitando abbondantemente l'applicazione dell'ecotassa, sia per la partecipazione dei nostri concittadini a questa iniziativa”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Differenziata in aumento, ecotassa scongiurata". Lecce e Calimera esultano

LeccePrima è in caricamento