rotate-mobile
Politica

Raccolta differenziata. c'è l'ordinanza: multe fino a 500 euro per chi viola le regole

Firmato il provvedimento dirigenziale che disciplina tutti gli aspetti: dal conferimento dei rifiuti suddivisi per tipologia alla gestione dei contenitori nei condomini. Nei primi due mesi con il sistema porta a porta sono emersi diversi inconvenienti

LECCE – E’ in vigore dal primo luglio l’ordinanza dirigenziale che disciplina il conferimento dei rifiuti secondo quanto previsto nel nuovo capitolato d’appalto tra il Comune di Lecce e la ditta Monteco. Con la previsione di multe, in caso di violazione, che vanno dai 25 ai 500 euro oltre al ripristino dello stato dei luoghi a carico interamente del trasgressore.

Il provvedimento dell’amministrazione (in calce all'articolo in formato pdf) indica tutte le prescrizioni per le utenze domestiche e non, e per quelle condominiali precisando che nel caso in cui sia impossibile accertare la responsabilità dei singoli trasgressori, le sanzioni saranno applicate nei confronti del responsabile condominiale o dell’amministratore, quale rappresentante dell'intero condominio.

E’ noto che l’entrata in vigore del sistema di raccolta porta a porta in tre zone della città – centro storico, San Pio e Villa Convento – ha provocato diverse lamentele. Tra queste quella relativa alla mancanza di spazio sufficiente per la collocazione dei contenitori carrellati, che è stata già oggetto di incontri tra i tecnici dell’assessorato all’Ambiente, gli amministratori di condominio e i responsabili della Monteco. 

Ieri mattina nel corso di una riunione con tutte le parti interessate, sono state individuate alcune soluzioni per cercare di ovviare ai principali inconvenienti emersi in questi primi due mesi di raccolta attraverso il sistema porta a porta.

(Leggi l' ordinanza porta a porta)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata. c'è l'ordinanza: multe fino a 500 euro per chi viola le regole

LeccePrima è in caricamento