Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Diffida del Pd, allertato il prefetto: "Irregolare la seduta sul bilancio di previsione"

Sul comune del nord Salento pende già la richiesta di scioglimento dell'assise cittadina, avanzata alle autorità competente dalla commissione di inchiesta che si è insediata alla fine di gennaio sotto la presidenza di Filippo Romani

La sede del Comune di Squinzano.

SQUINZANO - Il Pd ha diffidato il sindaco di Squinzano, Mino Miccoli, ad annullare la seduta di consiglio comunale che ha dato via linera al bilancio di previsione 2015-2017. 

Sul comune del nord Salento pende la richiesta di scioglimento dell'assise cittadina, avanzata alle autorità competente dalla commissione di inchiesta che si è insediata alla fine di gennaio sotto la presidenza di Filippo Romani. Alla base, i sospetti di collusione con la criminalità organizzata. Ma, riferiscono Mauro Maggio, della segreteria provinciale Pd, e Mimina Maniglio, consigliere comunale, la maggioranza, noncurante della situazione, è andata oltre le regole per ottenere l'approvazione del documento di programmazione economica e finanziara.

Secondo gli esponenti democratici la delibera in questione era carente degli allegati obbligatori per legge - e per questo era stata posta una pregiudiziale alla discussione -, e per di più la maggioranza avrebbe violato le regole più volte senza nemmeno interrompere i lavori quando è venuto meno il numero legale per l'uscita di un consigliere ritenuto incompatibile con l'oggetto della votazione. La diffida è stata inoltrata anche al prefetto di Lecce, Claudio Palomba, e alla sezione di controllo della Corte dei Conti di Bari. 

"Tutti questi segnali - hanno commentato Maggio e Maniglio - consegnano alla realtà cittadina un’immagine di profonda desolazione e di assenza di prospettiva, tradita dai venditori di fumo di chi invitava ad immaginare il futuro e che oggi, tra inchieste giudiziarie, consiglieri che abbandonano la maggioranza e consiglieri che, stando alla vox populi, non parteciperanno più al consiglio comunale, la città di Squinzano si ritrova ad essere governata da un’armata Brancalone che brancola nel buio in attesa che qualcuno le stacchi, finalmente, la spina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diffida del Pd, allertato il prefetto: "Irregolare la seduta sul bilancio di previsione"

LeccePrima è in caricamento