Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

Interventi sulle tombe non autorizzati, a Lecce in arrivo direttiva che obbligherà i cittadini a mettersi in regola

Il Comune, in attesa del provvedimento, ha creato un percorso in ghiaia, per consentire l’accesso alle sepolture senza pericoli per i pedoni, ma anche per gli operai manutentori

LECCE – Presto, a Lecce, una nuova direttiva per i cittadini: consentirà loro di mettersi in regola con il rispetto del Regolamento di polizia mortuaria, per tutelare la sicurezza dei visitatori e dei manutentori. Nel frattempo, il Comune realizzerà un percorso in ghiaia, in maniera da indirizzare il camminamento pedonale e l’accesso alle tombe senza pericoli.

Negli anni, fanno sapere da Palazzo Carafa, i cittadini hanno realizzato numerosi interventi esterni alle sepolture, senza chiedere preventivamente la necessaria autorizzazione al Servizio cimiteriale del Comune. Lapidi, croci, monumenti e copritomba spesso non idonei agli spazi. Tanto che, lo scorso 11 aprile, un operaio della Lupiae Servizi, durante la manutenzione all’interno dell’area di inumazione, ha subito un incidente.

A seguito dell’ispezione dello Spesal della Asl, il Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro, il Comune è stato invitato ad adottare tutti i provvedimenti necessari per rimuovere situazioni di rischio negli spazi di passaggio, disponendo nel frattempo il divieto di accesso.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interventi sulle tombe non autorizzati, a Lecce in arrivo direttiva che obbligherà i cittadini a mettersi in regola
LeccePrima è in caricamento