Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Diritti e tolleranza: vicini alle battaglie del Pride per una società giusta

Il Comune di Andrano aderisce moralmente al Pride 2015 di Foggia con l'intento di qualificarsi come un'amministrazione attenta alle fasce deboli della popolazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Il Comune di Andrano aderisce moralmente al Pride 2015 di Foggia con l'intento di qualificarsi come un'amministrazione attenta alle fasce deboli della popolazione, verso una comunità di tutti. Le nostre parole d'ordine: coraggio, inclusione e comunità.

Già da tempo, il Comune sta cercando di promuovere politiche per una cultura dell'accessibilità mirata a tutelare tutti i suoi cittadini, soprattutto i più deboli - migranti, anziani, diversamente abili, donne, popolazione con differente orientamento - provando a innalzare la qualità della discussione sui Diritti Umani non su fronti ideologici, superati e culturalmente obsoleti, ma attraverso un dialogo costante con la società civile.

"Riteniamo che aderire moralmente al Pride sia un atto di coraggio, per sciogliere alcuni tabù culturali: una volta chiamati ad essere rappresentanti di una comunità, siamo tenuti a promuovere il benessere di tutti e guardando anche in quelle pieghe sociali spesso vittime di bullismo, discriminazione strisciante e silenziosa o volgarmente violenta. Per questo aderiamo con favore ai principi di uguaglianza attraverso formule di lotta non violente".

Il Comune di Andrano - primo in Italia - lo scorso 24 marzo ha approvato all'unanimità del Consiglio Comunale una mozione contro le Parole d'Odio in sinergia con il movimento del Consiglio d'Europa, che ci impegna a lavorare sul tema delle discriminazioni in modo scientifico e sostenibile per scavare nei linguaggi e costruire una comunità rispettosa, attenta e umana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diritti e tolleranza: vicini alle battaglie del Pride per una società giusta

LeccePrima è in caricamento