Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Gara di solidarietà: donato al “Vito Fazzi” anche un ecografo portatile

Con lo strumento diagnostico, indispensabile per il posizionamento del catetere venoso, arriva anche il sistema Nautilus

La consegna dei macchinari.

LECCE – Questa mattina sono stati donati, all'ambulatorio per i servizi terapia antalgica del “Vito Fazzi”, un ecografo portatile ed il sistema Nautilus, entrambi necessari  per il posizionamento del catetere venoso centrale al letto del malato. L'iniziativa di raccolta fondi è partita dalla famiglia di Michele Seclì, un giovane che ha perso la vita per un incidente stradale e nel cui ricordo i genitori intendono portare avanti iniziative di solidarietà.

L'invito è stato raccolto da varie associazioni: l’associazione “Con gli occhi di Geggio” (l’associazione di volontariato che persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, umana, civile e culturale, con un occhio di riguardo ai bambini) e l’Associazione sportiva dilettantistica Gpdm di Lecce, che ha devoluto il ricavato dell’ultima edizione della corsa non competitiva “Corri sotto le stelle” per acquistare l’ecografo. Grazie alla raccolta fondi dell’associazione genitori “Per un sorriso in più”, della famiglia di Michele Seclì e del “Comitato dei dipendenti comunali del Comune di Lecce”, è stata raccolta invece la somma necessaria all'acquisto del Nautilus.

Entrambe le apparecchiature sono state consegnate nel reparto di Oncoematologia pediatrica e saranno collocate presso il Servizio di terapia antalgica del Polo oncologico.   “La sinergia tra istituzioni e volontariato da sempre è sinonimo di un miglior servizio al cittadino – ha commentato il direttore generale Silvana Melli –. In questa occasione il volano dell'iniziativa è stata la volontà della famiglia Seclì di continuare a far vivere Michele attraverso iniziative dedicate a chi tutti i giorni affronta la malattia. A loro in particolare, e a tutta la cordata di associazioni e di cittadini che hanno premesso questa donazione, va un sentito grazie da parte mia personale e da tutta la Asl Lecce”.

“Un grande ringraziamento va a tutte le associazioni che hanno contribuito all’acquisto di questi importanti macchinari – il commento di Giuseppe Pulito, primario del reparto di Anestesia e Rianimazione del Fazzi –. Si tratta di un’attrezzatura fondamentale, che eviterà inutili e fastidiosi trasferimenti. Speriamo di diventare autonomi in tutto, con nuovi spazi allargati”. Alla consegna erano presenti anche la dottoressa Assunta Tornesello, direttore del reparto di Oncoematologia pediatrica; Mario Vigneri, dirigente del reparto di Anestesia; e Rita Masciullo.

“Sport e solidarietà si confermano un binomio vincente – ha spiegato Simone Lucia, presidente dell’Asd Gpdm Lecce e coordinatore di Laica Sport –. Una sinergia che ci fa comprendere come lo sport e il podismo in particolare ci permettano di farci del bene e di fare del bene. Con la nostra associazione continueremo a portare avanti progetti di solidarietà in concomitanza con i tanti eventi sportivi in calendario. L’acquisto di questo ecografo è un risultato importantissimo, che ci ripaga del lavoro fatto in questi mesi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gara di solidarietà: donato al “Vito Fazzi” anche un ecografo portatile

LeccePrima è in caricamento