Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Dura replica di Monosi: "Dichiarazioni sconcertanti"

"L'appello di non pagare quanto dovuto, oltre che sconcertante dal punto di vista politico, è probabilmente arreca un danno economico al Comune". Risponde così, l'assessore, che non esclude denunce

L'assessore Attilio Monosi.

"L'appello di Salvemini ai leccesi di non pagare quanto dovuto, oltre che sconcertante dal punto di vista politico, è un fatto che probabilmente arreca un danno economico al Comune di Lecce e agli stessi contribuenti". Così l'assessore al Bilancio, Attilio Monosi. replica all'esponente della sinistra cittadina, Carlo Salvemini, sulla questione delle attività dell'amministrazione comunale per il recupero della evasione tributaria.

"La sua presa di posizione - continua - ha due difetti sostanziali. Innanzitutto è irresponsabile a livello morale e politico e nella sostanza è totalmente priva di fondamento. Basti considerare che il suo ragionamento è imperniato sul'Ici, mentre l'attività dei nostri uffici in questi giorni è relativa alla Tarsu, dimostrando di aver fatto confusione totale sul presupposto di partenza. Peraltro, gli avvisi di pagamento di questi giorni non sono altro che la formalizzazione degli avvisi di accertamento lavorati e notificati ai contribuenti nel 2009 (la maggior parte dei quali definiti bonariamente con gli stessi), quindi tutt'altro che prescritti".

Quanto alla Soget - prosegue -, si tratta di una attività propedeutica in quanto finalizzata ad individuare, accompagnare e predisporre atti che vengono poi formalizzati dall'Agenzia del Territorio. Di conseguenza il problema del difetto di competenza che Salvemini pone non esiste. Così come è inconcepibile quello che dice sul Protocollo con l'Agenzia del Territorio, che - ribadisco - serve, tra le altre cose, a regolamentare il trasferimento dei dati tra Soget e Comune e poi all'Agenzia del Territorio. Anche su questo punto Salvemini parla di cose che evidentemente non conosce".


"Ma il punto più dolente della conferenza stampa di Carlo Salvemini - evidenzia ancora l'assessore Monosi - è l'accorato appello ai contribuenti a non pagare quelle che sono, sia chiaro, somme dovute. Il più antico tra i tifosi del dissesto, così, gioca sporco e utilizza la mistificazione per tentare di frapporsi all'attività dell'amministrazione comunale di mettere a posto e risanare i conti dell'ente. Siamo obbligati a questo punto a verificare giuridicamente se la presa di posizione di Salvemini, che rischia di nuocere pesantemente alle tasche dei leccesi, non danneggi anche il Comune e quindi imponga un risarcimento da parte sua".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dura replica di Monosi: "Dichiarazioni sconcertanti"

LeccePrima è in caricamento