Politica

Parcheggi interscambio: il ticket mensile si paga anche dallo smartphone

Aumenta il ricorso degli automobilisti all'applicazione "EasyPark", introdotta circa due anni e mezzo addietro da Sgm. Le aree interessate sono tre

LECCE – L’applicazione per pagare il parcheggio direttamente dallo smartphone piace a tutti: ai leccesi, che con le strisce blu hanno un rapporto complicato, ma anche a coloro che nel capoluogo salentino si recano con frequenza, per motivi di lavoro, o anche una sola volta, come i turisti, magari più abituati alle opportunità e comodità della comunicazione digitale.

A quasi due anni e mezzo dall’attivazione di “EasyPark”, infatti, Lecce risulta la città, tra quelle di analoghe dimensioni, con i migliori risultati: le soste sono più che triplicate e i nuovi clienti sono aumentati del 150 per cento. Sgm, la partecipata dal Comune di Lecce che gestisce i parcheggi a pagamento oltre che il servizio di trasporto pubblico, si mostra molto soddisfatta, presentò questa nuova opportunità nel gennaio del 2015.

“Quando Sgm ha scelto questo sistema tecnologicamente avanzato – ha commentato Mino Frasca, presidente di Sgm – ha immaginato che l’applicazione potesse essere uno strumento molto versatile che avrebbe semplificato la vita degli automobilisti in città. E così è stato, come dimostrano i dati sul suo utilizzo. Gli automobilisti che frequentano Lecce abitualmente hanno apprezzato il fatto di poter pagare il tempo effettivo di permanenza e superare disagi pratici del dover fare il ticket alla più vicina colonnina: per questo si è deciso di ampliare e coprire anche altre zone urbane interessate dalla sosta tariffata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi interscambio: il ticket mensile si paga anche dallo smartphone

LeccePrima è in caricamento