Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

Ecco l'ecocentro e già si scaricano... le polemiche

Gallipoli: Venneri e Coppola contrari alla localizzazione nel recinto delle vie Pavia, Imperia e Spoleto. Il candidato della lista civica propone un'isola ecologica e la creazione di un parco giochi

Qui sorgerà l'ecocentro. O no?

Nemmeno il tempo di annunciare l'arrivo del primo dei quattro ecocentri previsti nel programma dell'Ato Le/2 per il territorio di Gallipoli, che già si scarico le prime... polemiche. Della serie spingere la differenziata non solo è auspicabile ma anche doveroso, ma integrare il servizio con la creazione di aree attrezzate per il conferimento dei rifiuti speciali e pericolosi nel cuore della città a due passi da uffici comunali, abitazioni private e di una scuola pubblica, ha già fatto storcere il naso non solo ai residenti, ma anche ad alcuni dei candidati sindaci della cittadina ionica. Pomo della discordia la localizzazione del primo ecocentro per Gallipoli nella zona recintata e racchiusa tra le vie Imperia, Pavia e Spoleto. Questo quanto disposto dall'indicazione dell'Ufficio tecnico comunale e dalla delibera del commissario straordinario per dare avvio al progetto esecutivo dell'Ato Le/2. Quello che ad horas non convince più di tanto è l'opportunità di realizzare l'ecocentro in quella zona e non anche in un'area più periferica e magari isolata.

E qui si innesca la "differenziazione" tra due dei candidati sindaci: Giuseppe Venneri per il Pdl e Giuseppe Coppola per la civica "Grande Gallipoli". L'ex sindaco azzurro si pone con una posizione più radicale, ritenendo necessario che il commissario prefettizio torni indietro su quella localizzazione. Per Coppola e la lista di riferimento "per il conferimento di inerti e rifiuti speciali e pericolosi è lecito immaginare una localizzazione degli ecocentri in zone periferiche e lontane il più possibile dal centro abitato. In tale direzione il nostro programma di governo annovera l'intenzione di attivare un progetto finalizzato a creare un centro per il trattamento dei rifiuti e per il recupero delle frazioni riciclabili e delle frazioni inerti nelle vaste aree caratterizzate da cave ormai dismesse".

Ma il candidato sindaco della Grande Gallipoli va anche oltre e sull'area del triangolo di via Pavia, Imperia e Spoleto immagina la creazione di un'isola ecologica per il conferimento solo ed esclusivamente di materiali riciclabili quali vetro, plastica, carta e simili e altresì l'istituzione di un parco giochi e di un'area verde realizzato interamente con lo stesso materiale riciclato. "Per raggiungere un doppio obiettivo, "spiega Coppola fuori nota, "quello della tutela ambientale e quello dell'educazione civica alla raccolta differenziata". Di seguito le due note sull'ecocentro di Venneri e Coppola.

Il comunicato di Coppola...

...e quello di Venneri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco l'ecocentro e già si scaricano... le polemiche

LeccePrima è in caricamento