Politica

Edilizia residenziale pubblica: accordo per 54 nuovi alloggi

Comune di Lecce e Regione Puglia hanno siglato l'accordo di programma in attuazione del Pruacs: interessate via Sozy Carafa e via Indino

Il sindaco, Paolo Perrone e l'assessore regionale Anna Maria Curcuruto (Luca Capoccia Photo).

LECCE – L’Accordo di programma è stato firmato questa mattina, ma l’intervento parte da lontano, esattamente dal piano nazionale per l’edilizia abitativa del 2009 tradottosi, a Lecce, con il Piano di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile (Pruacs), finanziato con cinque milioni di euro.

Il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, e l’assessore regionale alla Pianificazione territoriale, Anna Maria Curcuruto, hanno siglato l’intesa per la realizzazione di alcuni interventi di edilizia sia sovvenzionata che agevolata.

Il primo, da 24 alloggi, a corpo unico con più accessi, sorgerà in via Sozy Carafa, al posto delle otto palazzine note come “case minime,”; a questo se ne aggiungerà un secondo da 11 mini alloggi in via Indino, tra l’Hotel Tiziano e l’area cimiteriale..

Privati invece costruiranno, sempre in via Carafa, 19 alloggi a canone sostenibile, destinati a quelle categorie che l’esponente del governo regionale ha definito “i penultimi”: anziani, giovani coppie, single, coloro cioè che pur non rientrando nei parametri per l’assegnazione di case popolari, non ce la fanno a permettersi l’acquisto di un immobile o una locazione a prezzi di mercato.

Previsti anche i relativi interventi di urbanizzazione primaria – viabilità, parcheggi e verde pubblico – e la riqualificazione attraverso una pista ciclopedonale e la messa in sicurezza degli incroci con la realizzazione di una zona con limite di velocità di 30 chilometri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia residenziale pubblica: accordo per 54 nuovi alloggi

LeccePrima è in caricamento