Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Edilizia scolastica: cinque istituti messi in sicurezza

Palazzo dei Celestini finanzia per due milioni di euro la messa in sicurezza di alcuni edifici scolastici della provincia di Lecce; e con "Salentoallavoro" si pensa anche ai giovani disoccupati

LECCE - Due milioni di euro per la manutenzione di diversi istituti scolastici provinciali: Palazzo dei Celestini stabilisce gli interventi manutentivi necessari al settore edilizia scolastica, approvando, nella seduta odierna, il progetto definitivo di messa in sicurezza ed adeguamento a norma di cinque istituti. Si tratta di interventi rientranti nel Piano Triennale di Edilizia scolastica 2007/2009, che riguarderanno nello specifico l'Ipsia "Marconi" di Lecce (lavori di risanamento igienico e sistemazione solai), l'Istituto "Pellegrino" di Lecce (sistemazione spazi esterni e parcheggio), il "Cezzi De Castro" di Maglie (risanamento coperture e sistemazione servizi igienici), il "Vanoni" di Nardò (sistemazione palestra e spazi esterni), il Liceo "Stampacchia" di Tricase (sistemazione palestra, da tempo inagibile e risanamento servizi igienici).

"La scuola e la sua sicurezza - afferma l'assessore all'edilizia scolastica, Massimo Como -, sono una priorità per la Provincia di Lecce e le decisioni adottate dalla giunta provinciale, con un impegno di oltre due milioni di euro, lo dimostrano ancora una volta. Nostro primario obiettivo è quello della sicurezza degli istituti, in modo da offrire a studenti, docenti e personale tutto, i contenitori più idonei per l'istruzione. Questi interventi rientrano in un programma più ampio di manutenzione e adeguamento del patrimonio esistente, esigenza di priorità assoluta da parte della Provincia, che continua a dimostrare un'attenzione viva e costante verso il mondo della scuola".

Nella stessa seduta, inoltre, la Giunta provinciale ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di rifunzionalizzazione del piano seminterrato della nuova ala del Liceo Scientifico "Da Vinci" di Maglie: il progetto intende destinare il piano seminterrato della scuola ad ambienti dove poter svolgere la didattica. Con un impegno di 400mila euro saranno realizzate aule con frequenza periodica (laboratorio informatico) e non permanente, oltre che ambienti destinati al settore amministrativo. Nello specifico, saranno realizzati due laboratori multimediali, dedicati alla didattica informatica ed all'uso del pc, due archivi, destinati al settore amministrativo, due ambienti destinati a servizi igienici per gli alunni e per il personale docente, un ambiente continuo di distribuzione.

"Siamo attivamente impegnati per rimuovere ogni minima situazione di precarietà o disagio che può condizionare la normale vita scolastica dei nostri giovani - dichiara l'assessore provinciale Ernesto Toma -, l'intervento odierno deliberato per lo Scientifico di Maglie, dimostra, ancora una volta, che l'attenzione della Provincia verso il mondo della scuola è viva e costante, partendo dalla profonda convinzione che occorre garantire al meglio il diritto dei giovani all'istruzione ed alla formazione per esaltare al massimo le risorse umane del nostro territorio".

E nell'ambito dell'attenzione ai giovani, questa volta, dalla sicurezza degli studenti si passa al fiancheggiamento dei disoccupati, con un progetto "Salentoallavoro", che verrà presentato lunedì 21 giugno, alle ore 11, a Palazzo Adorno. Promosso dalla Provincia di Lecce, avvalendosi dei servizi all'avanguardia di Workopp Spa, Obiettivo lavoro e Piazza del lavoro, supporterà i giovani disoccupati e inoccupati iscritti ai Centri per l'impiego provinciali nella ricerca di opportunità di lavoro. Alla presentazione, interverranno Ernesto Toma, assessore alle Politiche del lavoro della Provincia di Lecce, Adriana Margiotta, referente provinciale del progetto, Marta Morea per Workopp, Roberta Marazia per Obiettivo lavoro e un rappresentante per Piazza Lavoro.

Cooperazione Salento-Tunisia: 40 aziende nel progetto di internazionalizzazione

Nel pomeriggio, alle ore 17, presso l'aula consiliare di Palazzo dei Celestini, il presidente della provincia di Lecce, Antonio Gabellone, ha convocato un incontro con le oltre 40 aziende salentine che hanno aderito al progetto di internazionalizzazione e di cooperazione con la Tunisia.

L'iniziativa, promossa dalla Provincia di Lecce, ha avviato un processo di costruzione del partenariato territoriale per lo sviluppo locale con la Tunisia, offrendo alle aziende salentine l'occasione per poter avviare proficui contatti con i territori del Mediterraneo. Nel corso della riunione si farà il resoconto relativo alla partecipazione al Forum degli Investimenti di Cartagine del 3 e 4 giugno scorso e saranno illustrate le iniziative programmate a breve termine d'intesa con il Ministero degli Affari Esteri, l'Agenzia di Sviluppo Fipa e Assafrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia scolastica: cinque istituti messi in sicurezza

LeccePrima è in caricamento