Elezioni Comunali 2012: Provincia di Lecce

Elezioni 2012. Cariddi concede il bis. Per lui una conferma “generosa”

A termine dello scrutinio, i dati sono inequivocabili: il sindaco uscente ottiene un successo clamoroso, bissando quello del 2007, ma mettendo oltre 1200 voti tra sé e gli avversari. Per il Pdl, invece, è davvero "buio Fitto"

OTRANTO – Luciano Cariddi si conferma sindaco di Otranto. Con un risultato eclatante, dirompente, indiscutibile. 2526 voti per la lista “ViviAmo Otranto”, che lo riportano sullo scranno cittadino più importante di Palazzo Melorio e non interrompono, come aveva chiesto in campagna elettorale, l’esigenza di una continuità amministrativa.

E così le urne sanciscono un giudizio netto da parte dell’elettorato sulla gestione di questi anni, promuovendo il quinquennio e l’asse Cariddi-Dario Stefàno, nonostante gli appelli contrari lanciati dalle liste avversarie. Il sindaco riconfermato, rispetto al 2007, non solo incrementa il proprio consenso con nuovi trecento voti, ma riesce a schiantare nell’abisso le opposizioni, risultando, nonostante le tre liste, maggioranza assoluta nella comunità.

Alleanza per Otranto, la grande sconfitta di questo turno elettorale, a conti fatti, in cinque anni, dimostra di aver dilapidato un bottino di seicento voti, che pure, alle scorse amministrative, avevano incrementato il proprio schieramento. Ma l’aver confidato sulla lista “Nuovi Orizzonti” come fonte di sottrazione di consenso allo stesso Cariddi, ha fatto sottovalutare che probabilmente chi avesse maggiormente registrato delle perdite fosse proprio il gruppo vicino al Pdl.

E, per loro, dopo un travagliato percorso che li ha condotti alla scelta del candidato sindaco, con una discussione lunga sulle primarie di coalizione e con l’entusiasmo apparente della campagna elettorale, ora davvero buio Fitto, visto che, nella città dove l’ex Ministro spesso risiede e il centrodestra, fino a qualche anno fa, dominava la scena, oggi il tracollo è servito (sebbene fosse già evidente nelle scorse tornate elettorali intermedie).

Il distacco nelle singole sezioni della Città dei martiri a vantaggio di Cariddi si è andato consolidando sin dai primi voti, denotando la crescente fiducia degli elettori nei confronti del sindaco uscente, che doveva vedersela con il capogruppo uscente di minoranza, Corrado Sammarruco, e con la lista “Nuovi Orizzonti”, che raccoglie meno di quello che forse ci si attendeva, ma che, comunque sia, rappresenta una realtà, che prima non c’era, ma oggi esiste.

Questi i dati definitivi: su 4088 votanti, Cariddi raccoglie 2526 voti (pari al 61,79 per cento), Sammarruco 1314 voti pari al 32,14 per cento, Antonella Buttiglione 248 voti, pari al 6,06 per cento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2012. Cariddi concede il bis. Per lui una conferma “generosa”

LeccePrima è in caricamento