Lunedì, 26 Luglio 2021
Elezioni Comunali 2012: Provincia di Lecce

Elezioni 2012. Nei comuni al voto in sensibile calo la partecipazione

Su ventidue centri salentini chiamati alle urne solo quattro registrano un aumento di partecipanti, tra gli aventi diritto, rispetto al precedente dato. A Casarano, Galatina, Tricase e Gallipoli, sostanziale crollo degli elettori

LECCE - Una generale disaffezione al voto: le comunali salentine, in ventidue realtà al voto, confermano il clima di lontananza dalla politica, percepito a livello nazionale. Le amministrative, che hanno tradizionalmente rappresentato il maggior riferimento di partecipazione per gli elettori, oggi, stando ai primi dati, invece, non sembrerebbero forti dello storico appeal.

Solo in quattro comuni su ventidue al voto, alle 19, le percentuali di chi si è recato alle urne è superiore (non di molto, però) al dato precedente. Sorprendente il risultato di centri importanti come Casarano e Galatina, che, insieme a Gallipoli, registrano il calo più sostanzioso: nel primo centro, dal 41,13 per cento dell’ultima tornata elettorale si passa al 34,93 per cento; a Galatina, si passa dal 42,89 per cento al 31,95 per cento.

Altro tracollo per Tricase, che passa dal 47,89 per cento delle ultime amministrative registra undici punti in meno con il 36,94 per cento. Ecco tutti i dati percentuali: ad Aradeo, il 31,14 per cento contro il precedente 33,24 per cento. A Castrignano de’ Greci, 31,46 per cento contro il precedente 37,21. A Castro, 54,48 per cento contro il precedente 58 per cento. A Galatone, 32,94 per cento contro il 35,45 per cento.

A Guagnano, partecipazione al 41,75 per cento contro il precedente 49,13. A Matino, 33,63 per cento contro il 37,59 per cento precedente. A Melendugno, si passa dal precedente 41,63 per cento al 39,38 per cento di oggi. A Racale, la percentuale è del 38,17 per cento contro il 41,83 per cento precedente. A Ruffano, il 31,79 per cento contro il precedente 39,39 per cento. A Salice Salentino, si passa dal 41,89 per cento precedente al 37,89 per cento.

Crollo di partecipazione nella piccola San Cassiano, dove dal 50,70 per cento si passa al 39,66 per cento. A San Cesario dal 39,62 per cento precedente si passa al 38,93 per cento. A San Pietro in Lama, si passa dal 41,42 per cento precedente al 41,16 per cento odierno. Crescono solo Ortelle, Otranto, Leverano (di tre punti percentuali) e Scorrano.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2012. Nei comuni al voto in sensibile calo la partecipazione

LeccePrima è in caricamento