Sabato, 31 Luglio 2021
Elezioni Comunali 2012: Provincia di Lecce

Frenesia da amministrative. Ultime trattative per definire liste e candidati

In diversi comuni del Salento, fermento per le candidature mancanti da chiudere: Casarano, Lecce, Galatina, Galatone, Tricase e Gallipoli i centri più importanti. Tutto pronto, invece, ad Otranto. Interessante sfida a Racale

LECCE – Due giorni alla consegna delle liste nei ventidue Comuni salentini al voto il prossimo 6 e 7 maggio per il rinnovo dei governi cittadini. Nelle sfide amministrative, spicca il capoluogo salentino, dove i candidati sindaci ufficiali sono Paolo Perrone, primo cittadino uscente, che guida il centrodestra allargato a Fli ed Io Sud dell’ex nemica Adriana Poli Bortone, Loredana Capone per il centrosinistra, Luigi Melica per il Terzo Polo, privo di Api e Fli, Maurizio Buccarella per il “Movimento 5 Stelle”, Antonio Capone, per la civica “Verso Lecce”.

Tra i teatri del voto alcuni tra i Comuni più popolosi del Salento: a Tricase, il centrosinistra si è ricompattato attorno al nome di Antonio Coppola, ma l’Idv andrà da solo presentandosi a sostegno di Giuseppe Panico. Dopo l’uscita clamorosa di scena di Luana Greco, il Pdl potrebbe confluire sul candidato del Gat ed Udc, Nunzio Dell’Abate. Il Fli correrà con un proprio nome, quello di Giorgio Vigneri. Anche Azzurro Popolare potrebbe procedere da solo, affidandosi al nome storico del movimento in città, ossia Ippazio Cazzato.

A Galatina, il quadro si è molto chiarito negli ultimi giorni: il centrosinistra ha ufficializzato Cosimo Montagna, mentre il centrodestra ha scelto Antonio Pepe. In mezzo, con una coalizione civica l’avvocato Carlo Gervasi e l'ex primo cittadino, Giancarlo Coluccia, in campo col Terzo Polo. A Casarano, corsa a sei, con Francesca Fersino, sostenuta da una coalizione che annovera il movimento Regione Salento e Fli, Fernando Rizzello, candidato sindaco di Ali, Franco De Matteis per “Sinistra ecologica e libertà” e Comunisti Italiani, Gianni Stefàno nome del centrodestra, Attilio De Marco per il centrosinistra alleato con l’Udc, e Paolo Zompì sostenuto da “Casarano Sempre” e dai demasiani.

A Galatone, situazione in continua evoluzione con tre big in campo e altrettanti nuovi soggetti pronti a competere: il sindaco uscente Franco Miceli, a capo di una coalizione di ex An, se la vedrà con Livio Nisi, esponente del Pdl locale, Cosimo Casilli, storico volto del Pd, e Giovanni Tundo per l'Udc. In campo, potrebbero esserci, però, delle civiche, tra cui una facente riferimento al movimento dei grillini.

Ad  Otranto, la situazione è la più chiara possibile: tre candidati, con liste già ufficializzate. Luciano Cariddi tenta il bis con la lista “ViviAmo Otranto”; contro di lui il capogruppo uscente di opposizione, Corrado Sammarruco, con “Alleanza per Otranto”, ed Antonella Buttiglione, prima donna candidata sindaco con la civica “Nuovi Orizzonti per Otranto”.

A Leverano, scontro certo a due tra Giovanni Zecca, candidato di una civica di centrodestra, e Roberta Magliani per il centrosinistra. In mezzo, ma in forse, il nome dell’avvocato Carmine Antonio Muci, per il movimento “Primo Elemento”. A Scorrano, dopo le primarie a tre, nella maggioranza uscente, Antonio Mariano è il nome del centrosinistra, mentre nelle opposizioni si tenta una coalizione unitaria intorno all’ex vicesindaco, Fernando Presicce. Determinante, in tal senso, il ruolo di Guido Stefanelli.

A San Cesario di Lecce, la corsa è a quattro per il dopo Girau: dopo le primarie, il centrosinistra ha scelto Andrea Romano, mentre il Pdl propone Raffaele Capone; in mezzo, l’ex sindaco Giancarlo Ciricugno, e fresco di ufficializzazione Giuseppe Distante per “Sveglia Cittadina”.

A Gallipoli, la corsa alle candidature diventa sempre più avvincente: nonostante l’ufficializzazione di Toti Di Mattina per il centrodestra, il quadro non si semplifica. Oggi diventa della partita Giuseppe Perruccio per Io Sud. Alberto Leopizzi è l’altro nome in campo con un’asse Fli-Dc, mentre il Pd dovrebbe appoggiare il candidato dell’Udc, Francesco Errico. Tommaso Scigliuzzo è il nome dell’Idv, Titti Cataldi quello di Sel. Trattative frenetiche e colpi di scena ancora dietro l’angolo.

A Racale, una delle sfide più interessanti con il vicepresidente del consiglio provinciale, Francesco Cimino, a capo di una civica di centrodestra, che se la vedrà con il giovanissimo Pd, Donato Metallo ed “Io amo Racale”, Silvio Causo con “Racale è tua”, e soprattutto Lorenzo Ria, fresco candidato sindaco per una quarta proposta.

A San Cassiano, l’uscente Gabriele Petracca attende il suo sfidante. A Castrignano dei Greci, per il dopo Donato Amato, quasi certa possibile una corsa a quattro tra Vincenzo Casaluci (Pd ed Udc), Antonio Zacheo, Salvatore Treglia (SeL), Anna Maria De Simone (centrodestra). A Castro, l’uscente Luigi Carrozzo se la vedrà con Antonio Capraro. Sfida accesa a Ruffano, dove il centrodestra si presenta separato con i nomi dell’ex sindaco Carlo Russo e Franco De Vitis.

A Guagnano, in campo gli ex sindaco su versanti opposti, Pino Rizzo e Fernando Leone. Terzo incomodo, Gianvito Rizzo, vincitore delle primarie del centrosinistra. A Salice Salentino, tengono banco i problemi interni al centrosinistra, che ha scelto Giuseppe Tundo, attuale vicesindaco, come proprio candidato per il dopo Donato De Mitri. Si cerca un percorso unitario nel centrodestra.

A Matino, il Pdl ha trovato la quadra attorno al commercialista 54enne Tiziano Cataldi, pronto a raccogliere l’eredità del sindaco uscente Giorgio Primiceri. Sugli altri fronti, c’è ancora incertezza, ma prendono quota i nomi di Salvatore Polimeno, Gioacchino Marsano e di Maria Antonietta Abatelillo per essere della partita.

Situazione in fase di definizione ad Aradeo, con l’uscente Daniele Perulli, che cerca la riconferma, così come il collega di San Pietro in Lama, Salvatore Tondo, in attesa dei rivali; ad Ortelle, dovrebbe essere della partita l’ex sindaco Francesco Rausa, sfidato da due o forse tre liste, mentre a Melendugno, oltre al vicesindaco Mauro Russo, potrebbe giocare la partita l’ex sindaco Roberto Felline, con un accordo sostenuto dal Pdl.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frenesia da amministrative. Ultime trattative per definire liste e candidati

LeccePrima è in caricamento