Mercoledì, 28 Luglio 2021
Elezioni Comunali 2012: Provincia di Lecce

In sei per un posto: a Galatone è scontro tra i big della politica

Diciotto le liste in campo per sostenere i candidati in corsa: all’uscente Miceli si contrappongono l’avversario storico Lisi, il consigliere provinciale Giovanni Tundo e l’ex sindaco, Cosimo Casilli. Altre due sfidanti “civici”

Comune di Galatone (foto LeccePrima, tutti i diritti riservati)

GALATONE – In sei per un posto: la sfida amministrativa di Galatone cala personaggi di primo piano della politica locale e provinciale per un confronto tra i più avvincenti della prossima tornata elettorale. Il sindaco uscente, Franco Miceli, volto della destra storica, si ripresenta sostenuto da Io Sud, Fli, La Destra di Storace, Alleanza per Galatone. Sul fronte interno, nel centrodestra, lo storico sfidante, Livio Nisi, dopo la mancata pacificazione dell’area, si ripresenta con tre liste, quella del Pdl, con i Democratici di Centro e con la civica “Livio Nisi sindaco”.

In campo, però, il ritorno più atteso è stato quello di Cosimo Casilli, già sindaco di Galatone e volto noto del Pd provinciale, che ha saputo ricompattare il centrosinistra locale attorno alla sua figura: con lui cinque liste, dal Pd a Sinistra Ecologica Libertà di Vendola, da Italia dei Valori di Pietro a Insieme per Galatone e Cattolici Democratici.

La quarta proposta è quella del consigliere provinciale Giovanni Tundo, sostenuto da un Terzo Polo privo dei finiani: con lui, Udc, Api, “Città nuova” e “Si può fare”. Ai quattro noti, si aggiungono due candidati sindaci, sostenuti da civiche: Sebastiano Moretto con il Movimento a cinque stelle di Beppe Grillo e Lista Zero Voti; unica donna candidata Marialucia Spirito con la lista Rinascita Galatea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In sei per un posto: a Galatone è scontro tra i big della politica

LeccePrima è in caricamento