Martedì, 27 Luglio 2021
Elezioni Comunali 2012: Provincia di Lecce

Rizzello: “In politica, la giovane età non può essere una discriminante”

Il candidato sindaco di Ali per Casarano replica ai suoi detrattori che gli imputerebbero un’età non adatta a governare il Comune. Pronta la risposta: “Servono piuttosto indipendenza, trasparenza vera, responsabilità e competenza”

CASARANO - La politica come “missione” e non come “professione”, che “guarda” a tutti e non “esclusivamente ai poteri forti”. Usa parole decise, Fernando Rizzello, candidato sindaco di Ali per Casarano, che punta il dito contro “una serie di poteri forti che vogliono gestire la città” e “il bene pubblico come fossero di loro esclusiva proprietà”: “Proprio questo io e i candidati della lista di Io amo l’Italia cerchiamo fortemente di contrastare”.

“Non credo – afferma - di essere l’uomo della provvidenza perché oggi ci vuole più umiltà e più buon senso, non ho alle spalle nessuno e questo è un forte indice di indipendenza e trasparenza vera. Credo nel lavoro di squadra tra la pubblica amministrazione e i cittadini. Casarano ha avuto dimostrazione di uomini ‘soli al comando’. Ciò che serve oggi alla politica sono responsabilità e competenza”.

Rizzello risponde anche alle accuse di quelli che definisce “abili retori” o “maestri dell’ambiguità”, che lo avrebbero screditato, adducendo che vista la sua giovane età, non sarebbe ciò serve davvero a Casarano: “Penso che oggi servono – precisa - cittadini appassionati e responsabili, perché non esistono più progetti realizzabili individualmente e senza la partecipazione attiva di ognuno”.

“Ho un grande interesse – prosegue - per quella politica fatta di idee e al servizio del ‘popolo’ ed ecco perché la politica fatta finora da assessori provinciali, nuovi e vecchi, consiglieri regionali o esponenti di notevole ‘spicco politico’ (ministri, deputati, senatori) mi lascia senza parole. Senza guardare ad un colore o all’altro, mi domando come si possano tralasciare crisi e necessità per parlare di qualcosa sicuramente più in basso nella scala delle priorità che si dovrebbero affrontare. Non sarebbe certo meglio spiegare come, coloro che in altre cariche ugualmente importanti non ha mosso un dito a favore della tanto amata Casarano, vorrebbe ora tutt’un tratto ergersi a paladino del popolo?”

“Personalmente – sostiene - credo di essere sempre stato coerente e forse proprio per la mia giovane età, la coerenza l’ho dimostrata nel perseguire la mia passione politica con etica e moralità, attraverso un impegno che guardava e guarda esclusivamente ai bisogni dei cittadini e dei giovani nei quali mi rispecchio e mi  rivedo ogni giorno, proprio perché cittadino giovane, e non agli ordini di scuderia di qualcuno o di altri più in alto di me, con i quali non sono mai sceso a compromessi”.

Per Rizzello, la coerenza significa “avere nel cuore e nella mente sempre e comunque l’amore per la mia città, perché solo così sarà possibile costruire una città con diritti e doveri uguali per tutti”: “Può – si chiede -, chi scredita la mia persona e la mia candidatura affermando che sono “giovane” e pubblicizzando il cosiddetto ‘voto utile’, dire altrettanto? Può l’essere giovane risultare una discriminante in politica?”.

Intanto, stasera appuntamento elettorale in Piazza San Giovanni per Francesca Fersino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rizzello: “In politica, la giovane età non può essere una discriminante”

LeccePrima è in caricamento