Lunedì, 2 Agosto 2021
Elezioni Comunali 2012: Provincia di Lecce

Trasporti, verde, parcheggi: tante idee per la città. "Candidati, sottoscrivetele"

Nuovo centro storico, Adusbef, Adoc, Codacons e Avvocati dei consumatori-Federutenti si sono uniti per proporre al sindaco che verrà progetti per migliorare Lecce: aree pedonali, più collegamenti con l'aeroporto, grandi parcheggi

Parcheggio in costruzione nell'ex Enel Foto LeccePrima (tutti i diritti riservati).

 

LECCE – Cinque idee da portare avanti, cinque impegni per lo sviluppo della città che sia vero e sostenibile e che i candidati alla carica della poltrona di sindaco, nel capoluogo, sono invitati a sottoscrivere. L’iniziativa è delle associazioni Nuovo centro storico, Adusbef, Adoc, Codacons e Avvocati dei consumatori-Federutenti. “Non ci si vuole legale a faraonici programmi che poi non sono rispettati o che sono presto dimenticati”, dicono in coro gli esponenti. Partendo da quest’assunto le associazioni, che da anni operano in città, si sono unite ed hanno elaborato alcune idee che ritengono utili per uno sviluppo armonico di Lecce, per creare un ambiente vitale, libero e fruibile.

“Le idee elaborate non sono certo esaustive, ma si ritiene che possano essere utili per la città”, chiariscono le associazioni, che, per l’occasione, hanno anche convocato una conferenza stampa. L’appuntamento è fissato per giovedì 19 aprile, alle 11,30, presso la “Sala Barba” dell’hotel Patria. Inutile aggiungere che alla conferenza i principali invitati sono proprio loro, i candidati sindaci, che, se lo riterranno opportuno, potranno firmare le dichiarazioni d’impegno elaborate.

Ma cosa chiedono, esattamente, le associazioni cittadine? Il nodo focale è l’impegno ad istituire un referente istituzionale (che sia un assessore o un consigliere comunale con specifica delegata) che abbia, tra gli altri, compiti, quello di garantire sia la massima trasparenza pubblica all’azione del governo cittadino ed ai propri atti, sia la partecipazione dei cittadini e delle formazioni sociali alle scelte amministrative, e, ancora, promuovere i diritti ed i doveri di cittadinanza attiva e partecipata, infine, semplificare le procedure e i procedimenti di competenza dell’amministrazione comunale e favorire l’introduzione di un meccanismo gratuito di media conciliazione.

E le cinque idee? Riguardano proprio la vita cittadina, dai trasporti, al verde, fino alla cultura. La prima: la possibilità di realizzare, entro diciotto mesi dall’elezione, sempre più aree pedonali nel centro cittadino, a partire da piazza Mazzini, indipendentemente dalla realizzazione delle aree di parcheggio (ex Enel ed ex Massa) che, in quanto opere private, non sono nella disponibilità dell’amministrazione. In tutto questo, secondo le DSCF4194-2associazioni, le aree pedonali, dovrebbero essere accompagnate da una riforma e un potenziamento del servizio di trasporto pubblico.

Il secondo: realizzare, entro dodici mesi dall’elezione, un progetto esecutivo cantierizzabile di area parcheggio multipiano-multiservizi nella zona dell’ex Foro Boario integrando in l’attuale city terminal e, entro diciotto mesi, un progetto analogo sulla direttrice per Maglie. Terzo punto: creare un parco verde aperto e liberamente fruibile dalla cittadinanza. Quarto: avviare di un sistema che integri, nell’indipendenza e nella specificità culturale, i teatri cittadini, le biblioteche, i musei, i cinema e i luoghi di confronto culturale, per far sì che “Lecce capitale della cultura” non sia solo un evento mediatico.

Quinto e ultimo punto: realizzare, dove possibile, anche tramite la Sgm, collegamenti quotidiani di trasporto pubblico tra la città e l’aeroporto di Brindisi, il più possibile in corrispondenza degli arrivi degli aerei. In tutto ciò, si potrebbe fissare in convenzione un prezzo della corsa taxi dalla stazione ferroviaria a piazza Sant’Oronzo e piazza Mazzini o zone limitrofe allargandola, in accordo col Comune di Brindisi, per il tragitto con l’aeroporto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, verde, parcheggi: tante idee per la città. "Candidati, sottoscrivetele"

LeccePrima è in caricamento