Sabato, 24 Luglio 2021
Elezioni comunali 2012

Alla ricerca del prezioso bando, l'Udc si perde nel sito del Comune

Scade il 20 aprile un avviso per il conferimento di tre posti in Sgm, uno per il Collegio sindacale, due per il Cda. Ma sul portale di Palazzo Carafa non compare in "bandi" e nemmeno sul portale dell'azienda. E' polemica

Gigi Rizzo e Luigi Melica (Foto LeccePrima)

LECCE - Avviso ai naviganti: l'Udc si è perso tra le onde del sito del Comune di Lecce, tanto da non trovare più il bando - aperto fino a venerdì 20 aprile - per il conferimento di due posti come componente del Cda di Sgm e di uno come membro effettivo del Collegio sindacale. Ubricatura da parte dell'equipaggio scudocrociato? Non si direbbe. Nell'apposita sezione, infatti, quella dei bandi, del documento nessuna traccia. Grazie ad un suggerimento esterno - come una telefonata da casa in un telequiz - si scopre, durante la conferenza convocata ad horas da Gigi Rizzo e dal candidato sindaco Luigi Melica, che il bando c'è, eccome, ma in un'altra area, denominata "Atti vari e/o di particolare interesse".

Non si sa bene come, ma il sindaco Paolo Perrone, messo immediatamente al corrente della conferenza stampa, ha subito diramato un comunicato in cui parla di teatrino e di figuraccia da parte degli esponenti centristi: "Mi fa sorridere che d'urgenza, neppure si trattasse della scoperta del secolo, il consigliere comunale Gigi Rizzo e il candidato a sindaco Luigi Melica abbiano convocato in fretta e furia una conferenza stampa che per oggetto aveva Le politiche clientelari della giunta Perrone, per poi rivelarsi una gaffe senza precedenti. La foga di attaccare e criticare la mia amministrazione, ahimè, può portare anche a queste cadute di stile". Il comunicato poi si conclude con la solidarietà espressa ai cronisti accorsi nella sede provinciale del partito di Casini che, domani, sarà a Lecce.

Contrapposizione politica a parte, però, il punto appare un altro. Logica vorrebbe, salvo smentite, che un bando ancora aperto resti nella sezione dedicata - perchè lì sarebbe stato consultato fino a ieri e lì i potenziali interessati convergono - al di là del fatto che possa anche essere inserito altrove, magari sin dal primo giorno di pubblicazione (5 aprile). Oltre tutto, provando a fare una ricerca nell'apposita stringa in home page, inserendo "Sgm" (anche in versione minuscola e come acronimo), si ottengono quattro risultati che nulla hanno a che vedere con il bando in questione. E' tutto documentato nelle tre foto allegate.

Terza prova effettuata: partendo dalla home page e selezionando Albo pretorio, si finisce in un mare magnum nel quale l'unica ancora di salvezza è il modulo di ricerca: selezionando come criterio "Bandi e selezioni per assunzione di personale, incarichi e collaborazione", nessun risultato è quello atteso. Last but not the least, direbbero gli inglesi, la ricerca è proseguita sul sito di Sgm, ma sia il link presente in home page "Bandi e concorsi" che l'area News non contengono cenni al bando oggetto della diatriba.

Il consigliere uscente Rizzo, in corsa per la riconferma, ha inoltre aggiunto di essersi recato nel primo pomeriggio in Comune, di non aver trovato alcun bando affisso in bacheca e di essere venuto in possesso di una copia solo e soltanto dopo averla richiesta ad una persona dell'ufficio Protocollo.  

Sempre in conferenza, infine, è stato messo in evidenza un altro aspetto, peraltro già segnalato nei precedenti articoli in cui si è parlato del nuovo sito del Comune: le determine dirigenziali, così come gli allegati alle delibere, continuano a non essere accessibili. Per consultarle, insomma, bisogna recarsi a Palazzo Carafa. Come si faceva venti o trenta anni addietro. Per fugare ogni dubbio, Melica ha lanciato la proposta che il bando venga riaperto e opportunamente pubblicizzato per altri 15 giorni. 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla ricerca del prezioso bando, l'Udc si perde nel sito del Comune

LeccePrima è in caricamento