Elezioni comunali 2012

Destra di base, prove di interazione con il Terzo Polo

In vista delle elezioni comunali, gli ex aennini hanno incontrato i vertici provinciali dell'Udc esprimendo un'intesa di massima su alcune realtà al voto. Primo passo verso un'alleanza anche nel capoluogo salentino

LECCE - I vertici provinciali e regionali dei circoli Destra di Base, capitanati dal  coordinatore regionale Adriano Napoli e quello provinciale Giuseppe Chiffi, hanno incontrato Salvatore Ruggeri, segretario provinciale dell'Udc, per porre le basi di una fattiva collaborazione politica ed elettorale   in vista delle prossime elezioni amministrative.

Si è parlato per ora di una più che possibile collaborazione elettorale tra Udc-Ddb su Casarano, Gallipoli ed Aradeo, senza escludere gli altri comuni chiamati al voto, ivi compresa Lecce, per i quali si è rinviato tutto ad un successivo incontro previsto a breve. “La nostra associazione – ha  dichiarato Napoli - per le prossime amministrative ha deciso che ogni circolo o gruppo di riferimento locale avrà completa autonomia e quindi là dove le condizioni lo  richiederanno saremo ben lieti di collaborare con l'onorevole Ruggeri e con i suoi  referenti locali, con alcuni dei quali già condividiamo esperienze di governo cittadino e di fattiva e piena collaborazione locale”.

Potrebbe, dunque, questa collaborazione risultare propedeutica all’eventuale ingresso nel terzo polo. A tal proposito, Chiffi dichiara: “I circoli Destra di base, composti da dirigenti e militanti ex aennini, da circa un anno non fanno più parte del  Pdl e si sono dichiarati autonomi politicamente ed elettoralmente, anche se in alcune realtà locali facciamo gruppo, anche di governo, con il Pdl. Ma ci sono realtà locali, dove il Pdl o il centrodestra non è adeguatamente rappresentato, e per quanto ci riguarda siamo impegnati anche con forze politiche diverse e in  alcune di esse già collaboriamo con l'Udc”.

Ruggeri ha espresso soddisfazione per l’attestazione di fiducia che i circoli Ddb ripongono nei confronti dell’Udc, riconoscendone il merito per essere un partito “coerente”, “leale” e “responsabile”, impegnato com’è a “recuperare il vero significato della politica che è quella di promuovere il bene comune soprattutto nell’attuale momento di crisi che l’Italia sta attraversando”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Destra di base, prove di interazione con il Terzo Polo

LeccePrima è in caricamento