Elezioni comunali 2012

In corsa verso le amministrative. I comuni al voto in provincia

Diciannove centri al voto, con diverse partite importanti da giocare: occhi puntati principalmente su Lecce e sui grandi paesi "commissariati", da Gallipoli a Tricase, da Casarano a Galatina. Nell'elenco anche Galatone ed Otranto

LECCE - Diciannove comuni salentini al voto nella prossima tornata elettorale di primavera: a sei mesi dalle urne, è partito il countdown per il rinnovo di alcune delle amministrazioni comunali della provincia. Occhi puntati, ovviamente, sulla partita di Lecce, il capoluogo, dove il sindaco Paolo Perrone, orfano della Poli Bortone e dei partiti del Terzo Polo, tenta la non facile riconferma a Palazzo Carafa, in un momento in cui la città è assorbita dalle inchieste giudiziarie e dai debiti delle casse comunali. Nel centrosinistra, lo sfidante del sindaco uscente verrà fuori dalle primarie del 22 gennaio prossimo, dove si affronteranno Carlo Salvemini e la vicepresidente regionale, Loredana Capone. In corsa, solitaria, anche Antonio Capone e il "portavoce" del Movimento 5 stelle, che verrà scelto nei prossimi giorni

Ma, insieme a Lecce, sono almeno cinque le grosse sfide delle prossime amministrative, a partire dai grandi comuni “commissariati”: Gallipoli, Tricase, Casarano e la più “recente” Galatina. Nel primo caso, si fanno i conti col dopo Venneri e un campionario di ipotesi su accordi e coalizioni ancora molto complesso e frastagliato. Sullo sfondo, i soliti noti, Barba in primis, a tessere la tela del quadro politico. La situazione un po’ più definita, seppur tra qualche incognita, sembra quella di Casarano, dove si vanno delineando gli schieramenti in campo ed esistono già alcuni candidati sindaci, sebbene l’attenzione si volga sui due principali partiti, Pd e Pdl, orientati rispettivamente su Gianni Stefàno e Gabriele Caputo.

A TricaseTricase, il castello dei principi Gallone.-3-2-2-2-2, l’ennesimo commissariamento non ha impresso alcuna svolta politica né sembra aver scosso i partiti, ancora immersi in un lungo percorso di studio su accordi, proposte e candidati. Resta in stand-by il nome dell’ex sindaco Antonio Coppola, per ora in campo con una propria civica, ed in attesa del lascia passare del Pd. Anche sull’altro fronte, nel Pdl, si vacilla.

A Galatina, la “fresca” caduta anticipata dell’amministrazione Coluccia potrebbe rimescolare qualche carta, anche se l’Udc ed Io Sud si stringono attorno all’ex sindaco per riportarlo alla guida di Palazzo Orsini. Il Pdl potrebbe riproporre la carta Fedele o provare una figura più giovane per tentare di riprendere il governo cittadino, ad ormai sei anni dalla giunta Garrisi. Nel Pd, si vocifera di un ritorno prepotente dell’ex sindaco, Sandra Antonica, anche se resterebbe da comprendere in quale quadro di alleanze. Ma ogni discorso appare prematuro.

Ci sono poi altre situazioni importanti come Galatone, dove la frammentazione politica potrebbe farla da padrone e dove si vocifera di cinque possibili candidati. Tenta la riconferma il sindaco uscente Franco Miceli, che molto probabilmente dovrà fare i conti con Giovanni Tundo, consigliere provinciale Udc, e con Livio Nisi per il Pdl. Anche a sinistra, possibile corsa da separati per Pd e il duo Idv-Sel. E ancora Scorrano, dove è iniziata la corsa al dopo Mario Pendinelli, sindaco attualmente dell’Udc, al suo ultimo mandato.

Altro comune strategico al voto è Otranto, dove, in verità, le novità latitano e sta per andare in scena il remake delle amministrative 2007, con lo scontro tra il sindaco uscente, Luciano Cariddi, e il capogruppo di opposizione, Corrado Sammarruco. Terzo incomodo, sebbene ancora attendista, il gruppo civico Nuovi Orizzonti.

Si voterà, inoltre, ad Aradeo, Castrignano dei Greci, Castro, Leverano (per il “dopo” Cosimo Durante), Matino, Racale, Salice Salentino, San Cassiano, San Cesario, San Pietro in Lama e a Ruffano, dopo la fine anzitempo dell’amministrazione Russo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In corsa verso le amministrative. I comuni al voto in provincia

LeccePrima è in caricamento