Elezioni comunali 2012 Via Giuseppe Libertini

Lecce città d'arte, con Perrone alcuni "protagonisti" del centro storico

Tra le otto liste che sostengono il primo cittadino uscente, una composta da esercenti commerciali, esponenti di associazioni e rappresentanti di categoria: "Il vero valore aggiunto della nostra coalizione"

LECCE - È stata presentata questa mattina, in un esercizio commerciale di via Libertini, la lista "Per Lecce Città D'Arte", a sostegno del candidato a sindaco Paolo Perrone.  Presenti Pasquale Tortella, promotore della lista, i candidati al consiglio comunale e il primo cittadino. 

"Ufficializziamo il nostro impegno a supporto del sindaco Perrone, del quale apprezziamo le qualità personali e amministrative - ha detto Tortella -. La lista Lecce Città d'Arte nasce dalla volontà di un gruppo di amici, commercianti e artigiani del centro storico, che vogliono lavorare per la città e dare risposte alle esigenze dei leccesi e dei turisti. Rappresentiamo la categoria dei commercianti del centro storico, che ha fra le sue priorità la promozione del territorio legato allo sviluppo del turismo e delle attività della nostra città".  
 
Il "senso" di questa lista lo ha spiegato lo stesso Perrone. Più che di una civica si tratta quasi di una lista di specialisti di quartiere, di persone che per vari interessi conducono la loro vita professionale nel centro storico. 
"E' una lista nata qualche settimana fa e che ha molto da dire. Pasquale Tortella e i suoi amici sono stati a lungo corteggiati dai nostri avversari politici - ha spiegato Paolo Perrone -. Questo, perché si è compreso che il loro impegno avrebbe portato un valore aggiunto alla nostra coalizione. È questa la vera lista che proviene dalla società civile: non è composta da politici, ma da rappresentanti del mondo delle professioni, delle categorie produttive e dell'associazionismo, che portato il loro contributo per la città. In un momento in cui i cittadini si sentono distanti dalla politica, una compagine di questo tipo è utile ad accorciare le distanze".
 
"Sono convinto - ha concluso Perrone - che Pasquale e il suo gruppo abbiano sposato la nostra causa, attraverso la lista Per Lecce Città d'Arte, perché hanno compreso che, malgrado le difficoltà vissute del centro storico, la mia amministrazione è stata sempre aperta al dialogo e disposta a individuare le soluzioni ai loro problemi. Il centro storico rappresenta una occasione straordinaria di crescita per la nostra città e noi siamo già sulla buona strada". 
 
I candidati della lista sono: Piero Chiriatti, Guadatiello Salvatore Carlo, Mellone Valerio, Spagnolo Guido, Laici Giosuè Edoardo, Galli Laura, Caso Domenico, Parlangeli Paola, Candido Rocco, Antonio Maruccio, Pezzuto Stefano, Persano Antonio, Paladini Michele, Mazzotta Roberto, Prinari Luciano, Martino Vito Antonio, Micella Michele, Chessa Paolo Antonio, Riso Claudio, D'Aprile Bruno, Di Canosa Michele, Sema Brunilda, Guerriera Maria, Pellegrino Maria Margherita, Pedio Luigi, De Pascalis Francesco, De Paoli Salvatore, Manzoni Antonio, Cuccurachi Michele, Caracciolo Giovanni.
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce città d'arte, con Perrone alcuni "protagonisti" del centro storico

LeccePrima è in caricamento