Martedì, 27 Luglio 2021
Elezioni comunali 2012

Piano alienazioni, per il confronto in tv si avanti anche Gigi Rizzo

Richiestissimo l'assessore uscente al Bilancio Attilio Monosi per un faccia a faccia sugli schermi televisivi locali. Ora la proposta giunge dal presidente della commissione bilancio, che propone come set piazza Sant'Oronzo

 

LECCE – Continua la querelle sull’idea di un dibattito televisivo in tv per quel che riguarda il piano delle alienazioni, la vendita cioè degli edifici pubblici per risanare le casse disastrate del Comune di Lecce. E in piena campagna elettorale, si sa, ogni preteso è buono per racimolare consensi, se pur sfidandosi su argomenti scottanti come quello di cui sopra. Nell’ultima puntata, giacché di televisione si parla, era sceso in campo il Pd, con il candidato sindaco Loredana Capone e il capogruppo all’opposizione Antonio Rotundo, i quali avevavo fatto capire all’assessore al Bilancio Attilio Monosi che forse forse sarebbe stato il caso di organizzare il confronto tv con il sindaco Paolo Perrone e l’ex sindaco Adriana Poli Bortone (altro che con Monosi), oggi di nuovo insieme per le amministrative dopo la dura rottura tra i due di questi anni.  Monosi, dal canto suo, tagliando corto, ha ribadito invece che i due del Pd non hanno fatto altro che sottrarsi al confronto.
 
Ed ecco allora la new entry, il presidente uscente della Commissione bilancio, Gigi Rizzo, ex candidato alle primarie con il centrodestra, che stando così le cose chiede all’assessore Monosi se il confronto televisivo sul piano delle alienazioni, dal quale a dire di Momosi si starebbero sottraendo sia Rotundo che la Capone, è disposto invece a tenerlo con lui. E aggiunge: “Non solo sul Piano delle alienazioni ma vorrei che il confronto avvenisse anche sulla politica di risanamento delle casse comunali attuata da Monosi; sull’attuale situazione di bilancio; sull’esposizione di tesoreria; su i fornitori da pagare e su i tempi di pagamento; sul contenzioso in atto; su i decreti ingiuntivi e su i pignoramenti, già noti all’Amministrazione; sulle entrate tributarie degli ultimi anni, sul loro aumento o la loro diminuzione; su i compiti sottratti ai dipendenti dell’ufficio tributi, rispetto al periodo 2002/207 ed ora svolti da Soget, e consulenti esterni; sul Consiglio Tributario che voleva istituire e cosa avrebbe prodotto ai leccesi;  su i locali concessi in comodato gratuito ed a chi;  sull’esistenza o meno degli impegni di spesa per tutte le consulenze conferite o se le stesse saranno poi debiti fuori bilancio;  su quelli presi in affitto e perché;  se con la svendita del patrimonio comunale ( e quindi dei leccesi ) risanerà il bilancio o coprirà solo parte della “spesa corrente”, non certo imputabile ad altre amministrazioni, “distruggendo”, in realtà, il patrimonio stesso”. 
 
Insomma, altro che confronto televisivo, qui, stando al numero degli argomenti proposti da Rizzo, forse ci vorrebbe un serial tv. Confronto che, stando sempre al presidente della Commissione bilancio, si potrebbe svolgere in piazza Sant’Oronzo e ripreso da tutte le emittenti leccesi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano alienazioni, per il confronto in tv si avanti anche Gigi Rizzo

LeccePrima è in caricamento