Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Elezioni comunali: a Squinzano e Vernole partita decisa al fotofinish

Se Gianni Marra stacca di 157 voti Cosimo Miccoli nella cittadina del nord Salento, Francesco Leo esulta grazie a due preferenze in più del primo cittadino uscente, Luca De Carlo

Foto d'archivio.

LECCE -  Si è deciso al fotofinish l'esito delle elezioni amministrative a Squizano e Vernole, i due comuni più grandi dei dieci della provincia di Lecce chiamati al voto in questa tornata, tutti comunque sotto la soglia dei 15mila abitanti.

A Squinzano Giovanni Marra stacca di 157 voti Cosimo Miccoli (uscente). Al primo sono andate 3755 preferenze pari al 39,96, con la civica a sostegno che conquista undici seggi; per il secondo 3598 voti pari al 38,29 per cento e quattro seggi per Squinzano Viva. Michele Maggio non va oltre il 16,59, la lista Cambiamenti ottiene un solo seggio. Il candidato del Movimento 5 Stelle, Sandro Morciano, rimedia il 4,68 per cento con 440 voti mentre Andresani Andrea per Squinzano Cambia ottiene 43 preferenze pari allo 0,45. Affluenza al 71,74 per cento.

A Vernole scrutinio al cardiopalmo: il sindaco uscente, Luca De Carlo, è stato superato da Francesco Leo, residente nella frazione di Strudà, di due soli voti: 2398 voti, pari al 50,02 per cento, per il candidato di Progetto Comune, 2396 per Luca De Carlo. Affluenza al 77,21.

Ad Alezio vince Andrea Vito Barone con il 38,55 per cento (pari a 1304 voti e 8 seggi per la listaGrande Lecce). Paola De Mitri si ferma al 35,18 per cento (1190 voti pari a 2 seggi per la lista Uniti per Alezio). Guido Sansò ha ottenuto il 13,18 per cento (446 voti pari a un seggio per la lista Noi per Alezio). Rocco Luchina, candidato per Andare Oltre ha avuto il 13,06 per cento. Affluenza al 60,53 per cento.

A Giurdignano Laura Monica Gravante (uscente) è stata rieletta sindaco con il 74,39 per cento pari a 979 voti, sette seggi alla lista Sempre insieme verso il futuro che la sosteneva. L’altra candidata, Giovanna Accoto ha ottenuto il 25,60 per cento pari a 337 voti e tre seggi per la lista Impegno e Condivisione. Affluenza al 76,81 per cento.

A Montesano Salentino vince Giuseppe Maglie con il 56,45 per cento, la lista Uniti per Montesano conquista sette seggi. Massimo Maglie invece si ferma al 43,54 per cento con 766 voti e tre seggi per Vivere Montesano. Affluenza al 78,93 per cento.

A Salve il primo cittadino è Francesco Villanova con il 53,59 per cento pari a 1544 voti. La lista Con Noi per Salve ottiene otto seggi mentre quattro vanno alla lista Insieme per Salve che sosteneva Nicola De Lecce che si ferma al 46,40 per cento pari a 1337 voti. Al voto il 52,75 degli aventi diritto.

A San Donato di Lecce vince Alessando Quarta con il 62,48 per cento pari a 2400 voti, otto seggi per la lista la Città di tutti. Per Cesare Taurino il 37,51 per cento pari a 1441 voti, quatto seggi per la civica Libertà.  Affluenza al 78,99 per cento.

A Sannicola conferma per Cosimo Piccione con il 63,60 per cento pari a 2394 voti e otto seggi per Sannicola cambia. Paolo Farachi si ferma al 36,39 per cento con 1370 voti, quatto seggi a Futuro Comune. Affluenza al 63,37 per cento.

A Santa Cesare Terme il sindaco è ancora una volta Pasquale Bleve con 1354 voti pari al 65,82 per cento, otto seggi per la lista Insieme con responsabilità. Per Maria Corvaglia il 34,17 per cento pari a 703 voti e quatto seggi per costruiamo insieme il futuro. Affluenza al 78,83 per cento.

A Spongano è stato eletto Luigi Rizzello con il 43,64 per cento, pari a 1051 voti e otto seggi per Progetto Spongano. Salvatore Donno, di Uniamo Spongano, è secondo con il 29,65 per cento pari a 714 voti e due seggi mentre 643 voti sono andati ad Alfredo Marti che si ferma al 26,70 con Uniti per la Svolta che ottiene due seggi. Affluenza al 71,71 per cento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali: a Squinzano e Vernole partita decisa al fotofinish

LeccePrima è in caricamento